Gaiole in Chianti: nuovi servizi nel cimitero del capoluogo

Con i recenti lavori appena terminati, si completa un investimento importante da parte dell’amministrazione comunale di Gaiole in Chianti, per un importo complessivo di 23mila euro, destinati a lavori all'interno del cimitero del capoluogo

 CHIANTI SENESE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Gli interventi hanno riguardato principalmente la realizzazione della conduttura idrica allacciata al pubblico acquedotto e di nuovi servizi igienici in adiacenza all’impianto cimiteriale. Il primo intervento sostituisce l’approvvigionamento idrico che ancora si basava su una vecchia sorgente non più in grado di garantire una regolare e costante adduzione, talvolta con poca pressione. Lo stesso intervento, quindi, ha visto la posa di una nuova conduttura, dotata di serbatoio di accumulo, collegata all’acquedotto pubblico. Adesso i rubinetti non saranno più a secco.

L’altra novità che il Comune ha introdotto sono dei moderni servizi igienici per uomini, donne e portatori di handicap. Si tratta di una piccola ma funzionale struttura, per la mitigazione della quale, vista la delicatezza dell’area su cui insiste, è stata pensata una schermatura in acciaio corten, condivisa con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Siena, affinché si integri al meglio nell’ambiente circostante.

La realizzazione dei bagni, peraltro eseguiti nel rispetto della normativa vigente in materia  e di concerto con l’ufficio igiene della Asl, consentirà di migliorare la fruibilità complessiva al cimitero, che si trova alla fine di un camminamento molto frequentato da tutti gli abitanti per le passeggiate. Quello del capoluogo è il primo dei 15 cimiteri, ad oggi vera peculiarità del territorio comunale di Gaiole in Chianti, ad essere dotato di servizi igienici. Il Comune ha terminato i lavori per essere pronto ad accogliere i cittadini con nuovi servizi già dalle Festività di Ognissanti di questo 1 novembre 2020.

Potrebbe interessarti anche: Cimiteri: orari e disposizioni a Certaldo

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 31 ottobre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su