Vivaio Il Roseto

Giornata agrodolce per la Pallamano Poggibonsese. Battuti ma con onore sia l'U16 che la Uisp femminile, bene l'U18 maschile

Il fine settimana della Pallamano Poggibonsese è stato in agro dolce. In attesa dell'inizio dopo la sosta natalizia della B maschile, reduce da due belle vittorie sul Prato e sul Bastia e tornerà in campo sabato 16 gennaio a Pontassieve, in campo scendevano le giovanile e la Uisp femminile

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il fine settimana della Pallamano Poggibonsese è stato in agro dolce. In attesa dell'inizio dopo la sosta natalizia della B maschile, reduce da due belle vittorie sul Prato e sul Bastia e tornerà in campo sabato 16 gennaio a Pontassieve, in campo scendevano le giovanile e la Uisp femminile.

Prima a giocare è stata l'U16 maschile, contro la capolista Arezzo. La gara è difficile, ricordiamo sempre che i giallorossi sono due anni più piccoli rispetto alla categoria, ma i leoncini sono combattivi e fanno sudare la prima della classe. All'intervallo la poggibonsese è sotto ma solo di due gol (14-12). Anche la seconda parte della gara è combattuta e solo nel finale c'è la resa per 29-24, ma i ragazzi escono dal campo tra gli applausi meritati.

Anche le ragazze del campionati Uisp affrontavano la capolista, con esperienza di campionati superiore e un paio di individualità veramente eccellenti. Niente da fare quindi contro il Mugello.

La domenica i primi a scendere in campo sarebbero dovuti essere i ragazzi dell'U14 ma problema amministrativo ha bloccato l'Ambra e la partita è stata vinta a tavolino.

L'U18 maschile era chiamata a riscattare la brutta prestazione di Scarperia contro il Bastia U20, formazione tosta e attrezzata fisicamente. Le battute iniziali sono state di sostanziale parità, con molta alternanza del punteggio e nessuno che riesce a prendere il sopravvento.  A determinare il punteggio è sicuramente l'imprecisione al tiro da entrambe le parti fino al 13 pari a metà gara. La ripresa vede i leoni di mister Frullano mettere il capo avanti fino ad un più 4, giocando anche bene in attacco. Leggera flessione a metà tempo e gli avversari pareggiano. I cambi azzeccati del mister e alcune azioni di attacco veramente ben congegnate, danno i risultati sperati per un più 5 che da la possibilità di giocare con meno affanno i minuti finali. Una prestazione veramente bella e non scontata alla vigilia. Un risultato di 30-27 sudato ma meritato ha ricompattato il gruppo, che deve vedersela domenica prossima contro i cugini del Tavarnelle in casa loro.  

Pubblicato il 12 gennaio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su