Giornata dedicata a sport e disabilità a Poggibonsi con 'Giochiamo a Bocce'

La boccia si sta diffondendo sempre più in Italia grazie alla spinta della Federbocce guidata dal Presidente Marco Giunio De Sanctis e da atleti, tecnici e società pionieri del movimento. La giornata è propedeutica ad un organico avviamento della Boccia anche in Toscana, dove l’interesse è sempre più diffuso: la voglia e i sorrisi delle ragazze e dei ragazzi giunti a Poggibonsi sono non solo una soddisfazione per gli organizzatori, ma un ulteriore stimolo a proseguire su questa strada

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

​E’ stato un bel sabato di bocce per tutti quello all’Unione Polisportiva Poggibonsese dove molte persone con disabilità hanno avuto l’occasione di cimentarsi con la disciplina. “Giochiamo a Bocce”, organizzato dalla società locale col supporto di Federbocce Toscana e il patrocinio del Comune di Poggibonsi, del Comitato Italiano Paralimpico Toscana e della FISDIR Toscana, si è articolato in due momenti. La mattina è stata dedicata alle persone con disabilità intellettivo relazionale che si sono divertite con un gioco intuitivo portatore di numerosi benefici a livello fisico, mentale e sociale, apprezzato dagli stessi ragazzi e dai loro educatori e accompagnatori. Il pomeriggio è stato incentrato sulla boccia paralimpica, una disciplina dedicata alle persone con disabilità fisiche più gravi e conseguenti limitazioni funzionali e di movimento. Guidato dall'arbitro nazionale Ana Karla Pereira Silva, lo staff formato dal tecnico federale Enza Lombardi e dall’arbitro Stefano Bartoloni con i membri della Poggibonsese ha consentito ai partecipanti di avvicinarsi a questa disciplina tanto inclusiva quanto affascinante. 

La boccia si sta diffondendo sempre più in Italia grazie alla spinta della Federbocce guidata dal Presidente Marco Giunio De Sanctis e da atleti, tecnici e società pionieri del movimento. La giornata è propedeutica ad un organico avviamento della Boccia anche in Toscana, dove l’interesse è sempre più diffuso: la voglia e i sorrisi delle ragazze e dei ragazzi giunti a Poggibonsi sono non solo una soddisfazione per gli organizzatori, ma un ulteriore stimolo a proseguire su questa strada.

Alla giornata erano presenti il Vicepresidente della U.P. Poggibonsese e Responsabile Avviamento del Comitato Paralimpico Toscana Tiziano Faraoni, il Presidente di Federbocce Toscana Giancarlo Gosti con il Consigliere Referente dell’attività paralimpica Armando Martini e il Consigliere Simone Mocarelli, il Delegato di Siena del CIP e campione di scherma paralimpica Matteo Betti, per il Comune di Poggibonsi l’Assessore alle Pari Opportunità Filomena Convertito e l’Assessore allo Sport Nicola Berti. Hanno partecipato le associazioni Anffas Valdelsa, Le Rondini, Po.Ha.Fi.

Pubblicato il 11 marzo 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su