Diba '70 shop San Gimignano

Giorno della Memoria a Empoli, parole e voci dal diario di Anne Frank per ricordare la Shoah

Migliaia di iniziative sono in preparazione in Italia in vista del Giorno della Memoria 2016, ricorrenza che cade il prossimo 27 gennaio. Il Comune di Empoli si è sempre attivato per organizzare eventi di sensibilizzazione per la cittadinanza e per il 2016, in stretta collaborazione con "Aned", Associazione Nazionale ex Deportati nei Campi nazisti, è in programma sabato 23 gennaio alle 21 al Cenacolo degli Agostiniani, uno spettacolo che ricorda la storia umana di Anne Frank

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Migliaia di iniziative sono in preparazione in Italia in vista del Giorno della Memoria 2016, ricorrenza che cade il prossimo 27 gennaio. Il Comune di Empoli si è sempre attivato per organizzare eventi di sensibilizzazione per la cittadinanza e per il 2016, in stretta collaborazione con "Aned", Associazione Nazionale ex Deportati nei Campi nazisti, è in programma sabato 23 gennaio alle 21 al Cenacolo degli Agostiniani, uno spettacolo che ricorda la storia umana di Anne Frank.
A questo appuntamento si affianca una mostra fotografica, nella stessa sala, con immagini dai lager e sulla deportazione nazifascista sempre organizzata dall'Aned.

«Il Giorno della Memoria è una data in cui tutto il mondo e l'Europa in particolare ricorda la liberazione del Campo di Auschwitz-Birkenau da parte delle truppe alleate, era il 27 gennaio 1945 – spiega l'assessore alla cultura e alla memoria Eleonora Caponi –. L'Amministrazione Comunale di Empoli da anni propone alla cittadinanza, con la storica collaborazione dell'ANED di Empoli, iniziative di riflessione e di formazione che partendo dall'origine e dalla storia della Shoa arrivino a proporre una riflessione sull'oggi e sull'attualità di quei fatti che apparentemente sembrano lontani ed irripetibili. Educare le giovani generazioni a combattere in prima persona gli atteggiamenti di discriminazione verso l'altro è il punto centrale del percorso formativo "Investire in Democrazia" all'interno del quale si collocano anche le celebrazioni del 27 Gennaio che, da sempre sono rivolte e pensate sia per gli alunni delle scuole cittadine che per un pubblico più adulto».

L'evento - Nel Giorno della Memoria deve essere colta l'opportunità che il passato possa lasciare un segno sul presente, sulle coscienze e sulle azioni degli adulti, dei giovani. In questo caso, l'opportunità è data dall'ascolto delle parole e dall'approfondimento della vita di Annelies Marie Frank, universalmente nota come Anne Frank, simbolo assoluto della Shoah ma per certi versi personaggio poco conosciuto. Sabato 23 gennaio, alle 21, al Cenacolo, assisteremo a una conferenza musicale con musica live e reading accompagnato da fotografie e video a cura del ‘Pavel Zalud Trio' composto da Matteo Corradini, ebraista e scrittore, (voce), Marcella Carboni, musicista, (arpa) ed Enrico Fink, musicista e regista (flauto traverso, voce).

Lo spettacolo su Anne Frank - "Tua Anne", il titolo dello spettacolo: parole e voci dal diario di Anne Frank. Un recupero di questa figura che serve anzitutto a sfatare alcuni luoghi comuni, e dall'altro a dare un valore più profondo e concreto ad un emblema della Memoria. Distogliere il mito Anne Frank dall'aura di celebrità significa restituirle l'umanità e, per certi versi, riavvicinarla ai giovani e agli studenti. Non significa sminuirla o renderla meno importante, ma anzi aggiornare le conoscenze per rendere ancora più solida la sua figura agli occhi di tante persone che la conoscono presumibilmente per sentito dire, e che ancora più sicuramente non hanno letto il suo Diario o altri suoi scritti. Attraverso la lettura, il video e la musica si ricostruisce il clima culturale e sociale del tempo e si forniscono informazioni insieme a sensazioni. Le parole sono prese direttamente da documenti originali o da pubblicazioni successive. Verranno proiettate fotografie e video sostanzialmente inediti e poco noti. Verranno altresì utilizzate alcune scene del lungometraggio The Diary of Anne Frank (prodotto da BBC agli inizi del 2009). Lo spettacolo è con posti limitati: occorre la prenotazione al telefono 0571 757840 della Biblioteca Comunale ‘Renato Fucini'. 

La mostra fotografica – Mercoledì 27 e giovedì 28 gennaio l'Aned propone anche una mostra fotografica sulle immagini dai lager e sulla deportazione nazifascista. Appuntamento al Cenacolo degli Agostiniani con ingresso libero dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19

Il giorno della Memoria - Il Giorno della memoria è stato istituito dal Parlamento italiano nel 2000: la legge 211 impegna a organizzare "cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell'Italia la memoria di un tragico e oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere".

Pubblicato il 20 gennaio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su