Giovani e droga, se ne parla a Poggibonsi con Enrico Comi

Era anche lui un ragazzo quando ha cominciato a farsi, come si legge sul suo sito ufficiale. Ha cominciato a rollarsi qualche canna con gli amici, poi è diventato uno spacciatore e infine un eroinomane, troppo assuefatto per riuscire a farne a meno anche solo per un giorno. Oggi Enrico è sposato e padre di tre figli, ambasciatore di un messaggio importante di prevenzione e speranza

  • Condividi questo articolo:
  • j

Si chiama "Parliamo di droga" l'incontro-dibattito in programma per mercoledì 22 maggio presso la sala convegni della Misericordia di Poggibonsi (Via Alessandro Volta 38/A). L'appuntamento è alle ore 21.00, ad ingresso gratuito.

Racconterà la sua esperienza Enrico Comi, sportivo, ex tossicodipendente e autore del libro da cui poi è nato l'omonimo spettacolo teatrale Stupefatto. Comi da anni lavora per la prevenzione, rivolgendosi soprattutto ai giovani, portando dove può il racconto della sua esperienza e della sua rinascita.

Era anche lui un ragazzo quando ha cominciato a farsi, come si legge sul suo sito ufficiale. Ha cominciato a rollarsi qualche canna con gli amici, poi è diventato uno spacciatore e infine un eroinomane, troppo assuefatto per riuscire a farne a meno anche solo per un giorno. Ha cominciato a spendere tanti, troppi soldi pur di comprare la droga. Ha cominciato a rubare ed è arrivato a pesare 52 chili, coi denti rotti e il viso pallido. Poi la comunità l'ha cambiato, appena in tempo. Oggi è sposato e padre di tre figli, ambasciatore di un messaggio importante di prevenzione e speranza.

L'iniziativa, organizzata dalla Confraternita Misericordia di Poggibonsi in collaborazione dell'Associazione Candido e l'Istituto professionale G. Caselli di Siena, è rivolta a tutta la cittadinanza e in particolare a genitori, ragazzi e insegnanti per capire cosa è la droga oggi.

Per maggiori informazioni

349 6126600
335 5827970 (Associazione Candido)
www.enricocomi.com

Pubblicato il 20 maggio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su