Grandi successi per il Club Scherma di Colle

L’anno nuovo si è aperto con i Campionati Regionali Assoluti e Under14. Negli Assoluti, svoltosi a Pontedera domenica 14 Febbraio, il maestro Luca Murana – tesserato come atleta per la Chiti Scherma Pistoia, dove milita in Serie A1 – si è confermato al vertice della scherma toscana conquistando l’argento nella spada maschile. Un risultato positivo in linea con l’oro vinto al IIº Open Regionale a Dicembre in cui aveva terminato la competizione addirittura da imbattuto

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Inizio anno di fuoco per il Club Scherma Colle Val d’Elsa. Tanti impegni su più fronti, tante novità interne, ma soprattutto le prime soddisfazioni agonistiche, i primi frutti del quotidiano lavoro in sala!
L’anno nuovo si è aperto con i Campionati Regionali Assoluti e Under14. Negli Assoluti, svoltosi a Pontedera domenica 14 Febbraio, il maestro Luca Murana – tesserato come atleta per la Chiti Scherma Pistoia, dove milita in Serie A1 – si è confermato al vertice della scherma toscana conquistando l’argento nella spada maschile. Un risultato positivo in linea con l’oro vinto al IIº Open Regionale a Dicembre in cui aveva terminato la competizione addirittura da imbattuto. Questa volta ha ceduto solo in finale davanti all’amico Gianfranco Di Summa, portacolori di Navacchio, che si aggiudica così il titolo iridato, ma soprattutto il primo memorial in onore del Mº Piero Pardini, rendendo così omaggio al proprio maestro scomparso appena un anno fa a causa di una grave malattia. I nostri più vivi complimenti a “Frengo” che rende il giusto omaggio al proprio mentore, era ed è giusto così.

I più piccoli invece sono saliti in pedana a Piombino, dove sono ben otto i piccoli portacolori del Club Scherma Colle Val d’Elsa in gara. Molti di loro erano alla loro prima esperienza agonistica, altri erano alla ricerca delle prime conferme di un percorso iniziato appena un anno fa, ma a cui si stanno dedicando con tanto impegno e passione. E ci sono riusciti! Le due bionde classe 2005, Giorgia Paglialunga e Sara Pianigiani, provano ad emulare il proprio maestro e monopolizzano il terzo gradino del podio nella categoria spada Bambine, conquistando così le prime due medaglie ufficiali FIS targate Scherma Valdelsa! Due bronzi che fanno morale e danno tanta carica e voglia di allenarsi sempre di più per migliorare e raggungere traguardi sempre più ambiziosi.

Altro avvenimento importante è stato l’esordio di Amedeo Gaggelli (21º), Costantino Ciulli (23º) e Samuele Gangi (25º) nei Giovanissimi. I tre classe 2004, alla prima, hanno mostrato carattere e tanto entusiasmo, provando a mettere in pratica quello che hanno imparato in questi primi tre-quattro mesi di scherma: dopo un inizio in sordina, vistosamente emozionati, sono stati bravissimi e hanno tenuto testa ad avversari che si cimentano in questo sport già da molti anni. Ottima esperienza anche per Michele Manigrasso (14º) e Mirko Magnani (15º) che fanno esperienza nel Maschietti. A chiudere la cornice della manifestazione, Giorgia Paglialunga sfiora 9-10 l’accesso al tabellone delle 16 nel fioretto Bambine (18ª). Giorgia ha dimostrato in più occasioni che può togliersi delle belle soddisfazioni anche in quest’arma, l’importante è non iniziare a tirare come sa solo alle dirette perchè a volte è troppo tardi, ma va bene così, tutta esperienza che forgia chi saremo!

Infine, ma non per importanza, la squadra di spada maschile – composta da Dimitri Tarantino, Damiano Tarantino e Andrea Mancini, seguiti a bordo pedana dal maestro Luca – conquista una importantissima salvezza nel Campionato Italiano di Serie C2! Un buon punto di partenza per provare il prossimo anno a conquistare la promozione, grazie anche alle giovani leve Under17 che si stanno formando.
Questo tour de force non è ancora finito però, questo week-end a Foligno si svolgeranno i Campionati Italiani Under14 a squadre, un grande in bocca al lupo quindi a Magnani, Manigrasso, Ciolli, Ciulli, Gaggelli e Gangi per questa nuova esperienza in una competizione a squadre. Che questo sia l’inizio di una stagione agonistica piena di soddisfazioni.

Pubblicato il 19 febbraio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su