Guardia di Finanza: dal 20 settembre al 15 ottobre 4 ispettori in più nella provincia di Siena

Quattro ispettori in più al servizio del territorio della provincia di Siena per questo primo scorcio di autunno

 PROVINCIA DI SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

E’ quanto determinato dal Comando Generale della Guardia di Finanza nell’ambito del piano di “perfezionamento sul campo”, previsto al termine del percorso formativo triennale della Scuola Ispettori e Sovrintendenti de l’Aquila, portato a termine da oltre 500 nuovi Ispettori.

Si tratta di giovani provenienti da tutte le città italiane che tre anni fa, con grande impegno ed un pizzico di fortuna, sono riusciti a vincere il concorso per entrare nella Guardia di Finanza nel ruolo degli Ispettori.

Ora, a compimento del ciclo di formazione - durante il quale hanno dovuto conciliare studi universitari (conseguendo la Laurea in Operatore Giuridico di Impresa) con un severo addestramento formale e di polizia, ricevendo un’istruzione rigorosa, impartita secondo i più moderni metodi di formazione - i neo-marescialli sono stati inviati in tutta Italia presso i Nuclei Polizia Economico-Finanziaria del Corpo, dove potranno tradurre in pratica le nozioni metabolizzate, a livello teorico, tra le mura della Scuola Militare. Per preparare al meglio le nuove leve ad affrontare i delicati impegni lavorativi, al termine del corso, prima di essere messi in servizio effettivo, i neo-Ispettori affrontano un periodo di affiancamento con i colleghi “più anziani”, così da poter carpire i segreti del mestiere”, ovvero quel patrimonio professionale ineguagliabile, frutto della secolare presenza ispettiva sul territorio nello svolgimento dell’attività a contrasto delle manifestazioni d’illegalità di matrice economico-finanziaria.

Potrebbe interessarti anche: Incidente mortale nella notte: 21enne finisce contro un albero

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 20 settembre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su