Guggiari (Cgil) sugli investimenti di Anas sulla Siena-Firenze: Dobbiamo investire in sicurezza»

«Se penso che anche stamani a Maltraverso, sul raccordo Siena-Firenze direzione Siena, - dice il segretario provinciale della Cgil Claudio Guggiari - ho trovato un capriolo deceduto, capisco quanto dobbiamo investire in sicurezza. Comunque un passo in avanti che pare decisivo è stato fatto. Mi sembra tuttavia opportuno che i tempi di realizzazione e, ripeto, la qualità degli interventi, siano attentamente monitorati»

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

«Bene che Anas, su sollecitazione della Regione Toscana, abbia deciso di intervenire su alcune arterie nevralgiche in provincia di Siena, e che lo abbia fatto anche rispondendo indirettamente ad alcune domande che avevamo pubblicamente fatto». Il Segretario provinciale della Cgil Claudio Guggiari commenta così la notizia degli investimenti infrastrutturali sul nostro territorio.

«Se penso che anche stamani a Maltraverso, sul raccordo Siena-Firenze direzione Siena, - prosegue Guggiari - ho trovato un capriolo deceduto, capisco quanto dobbiamo investire in sicurezza. Comunque un passo in avanti che pare decisivo è stato fatto. Mi sembra tuttavia opportuno che i tempi di realizzazione e, ripeto, la qualità degli interventi, siano attentamente monitorati».

«Come non mi parrebbe inutile predisporre - aggiunge il Segretario CGIL - un progetto di pronto intervento per le "piccole" necessità del manto stradale che costantemente affiorano sulle nostre strade, di cui la Siena-Firenze e la Grosseto-Fano sono probabilmente, in relazione ai volumi di traffico, le più importanti».

«Rimane - conclude Guggiari - il capitolo aperto del quasi isolamento del sud della nostra provincia su cui occorre ora concretizzare gli sforzi».

Pubblicato il 4 maggio 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su