I tifosi dell’Empoli sostengono il restauro della fontana dei Leoni

«Un bel gesto, un esempio per tutti – così il sindaco accoglie la donazione dei tifosi dell’Empoli -. Grazie all'Unione e a tutti i suoi soci per questo importante contributo che servirà a far splendere in tutta la sua bellezza la Fontana delle Naiadi e dei Leoni. Un gesto – sottolinea – che evidenzia come i sostenitori amino la propria città a 360°. Contribuire, attraverso Abbraccia Empoli, alla campagna di raccolta fondi per il restauro di uno dei simboli dell'empolesità, è un'iniziativa importante per tutti»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

L’Unione Clubs Azzurri ‘abbraccia’ la Fontana delle Naiadi del Pampaloni. Nella piazza simbolo della città, piazza Farinata degli Uberti, i tifosi dell’Empoli hanno donato al sindaco un ‘grande’ assegno da 1.000 euro. Si tratta di proventi raccolti fra i soci sostenitori della squadra di calcio che andranno a sostenere la raccolta fondi avviata da qualche mese per finanziare il restauro del monumento. Questa mattina, lunedì 19 febbraio, il presidente dell’Unione Clubs Athos Bagnoli, insieme ai consiglieri dell’associazione, ha consegnato la donazione al primo cittadino:

«Un bel gesto, un esempio per tutti – così il sindaco accoglie la donazione dei tifosi dell’Empoli -. Grazie all’Unione e a tutti i suoi soci per questo importante contributo che servirà a far splendere in tutta la sua bellezza la Fontana delle Naiadi e dei Leoni. Un gesto – sottolinea – che evidenzia come i sostenitori amino la propria città a 360°. Contribuire, attraverso Abbraccia Empoli, alla campagna di raccolta fondi per il restauro di uno dei simboli dell’empolesità, è un’iniziativa importante per tutti. Un obiettivo che raggiungeremo grazie al contributo dei cittadini, alla Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato che da sempre sostiene con sensibilità e lungimiranza le nostre attività, all’Empoli F.C., alla Libreria Rinascita, Sezione Soci Coop di Empoli. Chiunque abbia a cuore quella fontana può contribuire al restauro».

«Con orgoglio sosteniamo questa raccolta. Questa piazza – spiega Athos Bagnoli, presidente dell’Unione – è il simbolo della nostra città, così come la Collegiata. È presente negli stemmi del club e anche nel nostro. Abbiamo colto questa opportunità per lasciare il segno anche noi in qualità di tifosi. Consapevoli di essere legati alla squadra di calcio, ma anche alle bellezze della nostra Empoli».

Era presente anche Francesca Martini, presidente della sezione soci Coop di Empoli che sul territorio sostiene Abbraccia Empoli, la campagna lanciata da Unicoop Firenze per contribuire  al restauro della Fontana dei Leoni, per il quale si prevede un costo di circa 100mila euro.

Così ha commentato Francesca Martini: «Questo assegno è un altro piccolo passo verso un traguardo a cui tutti possono concorrere: come sezione soci Coop ci siamo attivati per coinvolgere soci, clienti e cittadini con tante iniziative, finora molto partecipate. Nei prossimi mesi le attività proseguiranno con un ciclo di passeggiate sul territorio, la presentazione di un libro sulla Fontana e alcune cene di raccolta fondi, perché tutti abbiano l’occasione di fare la propria parte per un bene così importante per la nostra città».  

È possibile  sostenere l'iniziativa in vari modi:

1. Contribuendo sulla pagina di eppela dedicata: https://www.eppela.com/it/projects/16980-abbraccia-empoli

2. Nei punti vendita Unicoop Firenze donando alle casse almeno 1 euro o 100 punti della Carta Socio.

3. Con un versamento sul conto corrente: IT 95 O 01030 02800 000006569845 Banca Monte dei Paschi di Siena Filiale di Via de’ Pecori, 6 - Firenze.

4. Partecipando alle iniziative organizzate sul territorio

La fontana inizia a portare i segni del tempo: i leoni sono ‘invecchiati’ e recentemente sono stati anche oggetto di atti vandalici. Per questo è necessaria un’opera di restauro e ripulitura per riportarla all’antico splendore.  L’intervento prevede il trattamento delle formazioni biologiche, la rimozione del calcare e il pre-consolidamento e consolidamento delle lacune: verranno inoltre stuccate le varie fessure. Sarà pulita l’intera Fontana, protetta quindi con idrorepellente e antigraffio. Verranno inoltre spazzolate le catene di ferro che delimitano il monumento.

Pubblicato il 19 febbraio 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su