I Willos' il cuore d'Irlanda in Toscana

Le date del gruppo che, dal 2001, suona in Italia e Europa con una interpretazione originale della musica irlandese

 I WILLOS’
  • Condividi questo articolo:
  • j

Se vi è capitato sul territorio di sentire dei piacevoli, ma agitati violini o dei flauti ed avere come la sensazione di ritrovarvi nel bel mezzo di un campo di trifogli verdi non è la troppa birra irlandese che avete bevuto, siete arrivati direttamente a contatto con il cuore d’Irlanda in Toscana.

Si tratta del progetto Willos’. Ad idearlo la violinista Stephanie Martin, nata a Belfast, ma vive da anni a Siena dove, con la collaborazione di alcuni musicisti toscani, ha dato vita al gruppo che, dal 2001, suona in Italia e Europa con una interpretazione originale della musica irlandese

Willos’ è l’abbreviazione del termine Will o’ the wisp ed è stato usato per la prima volta, alcuni anni fa, da un giornalista francese in una recensione. Il termine Will o’ the wisp è legato al folklore irlandese che, con questo nome, indica le luci usate per guidare i mortali nei luoghi in cui danzavano le fate. 

Oltre a Stephanie Martin, violino, c’è anche Angelica McGlynn, voce (irlandese - italiano), Massimo Giuntini, pipe uilleann, flauti, bouzouki irlandesi (musicista ex Modena City Rambles), Luca Mercurio, bouzouki irlandese, chitarra folk, Lorenzo del Grande, flauti irlandesi e da concerto e Giulio Putti, bodhràn.

I Willos’ hanno pubblicato tre Album, l'ultimo "Dirt Track" è stato prodotto dalla violinista Athena Tergis (ex Riverdance), ospita John Doyle e Liz Carroll ed è stato distribuito da Claddagh Records, Dublino.

Si sono esibiti ben quattro volte in Irlanda, tra queste anche alla manifestazione All Ireland Fleadh In Cavan nel 2010 e nel 2006 hanno avuto l'onore di esibirsi al Celtic Ballorganizzato dall'Ambasciata d'Irlanda in Italia in occasione della Festa di San Patrizio.

La loro musica è un mix che non solo riproduce i suoi più tipici della musica celtica, ma li interpreta, componendo e producendo il proprio suono "fresco" e unico. Il tutto con un approccio molto informale, che mira a coinvolgere il pubblico creando un'atmosfera di danza con ritmi "accattivanti" e temi "eleganti" che possono essere eseguiti in qualsiasi luogo.

Se adesso avete il desiderio di sentirvi un po’ irlandesi almeno per una sera potrete danzare con la musica dei Willos’ il 25 luglio a Monteriggioni ed il 27 luglio al Parco delle Sculture del Chianti.

Lodovico Andreucci

Potrebbe interessarti anche: Una stella del Basket a Colle, il giocatore Dirk Nowitzki dell'NBA

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 8 luglio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su