Il 3 e 4 settembre in scena a Colle Liberacollarte 2021

La prima dall'inizio dopo la pandemia: la manifestazione riparte dopo lo stop forzato del 2020

 COLLE DI VAL D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Liberacollarte, che dalla prima edizione nel 2003 si è radicata negli anni come evento identitario della Città e ha dato un importante contributo alla sua crescita culturale, torna con la nuova edizione 2021 e vuole dar vita a un segnale importante: la cultura, la musica, le arti non si fermano. Il contesto della pandemia ci induce a rivedere la socialità e con essa gli spazi della cultura, non ad abbandonarli. Per questo Liberacollarte si evolve, si adatta e torna ad animare la nostra Città. Lo fa compensando la mancanza degli enormi affollamenti, un tempo così amati, con un cartellone di altissima qualità e fedele alla sua linea originaria: mettere in scena le espressioni artistiche, culturali e produttive del territorio e al tempo stesso portare artisti di fama nazionale e internazionale, con il fine di creare apertura al mondo e scambio culturale. Nei suoi 12 anni di vita Liberacollarte ha ospitato i più grandi nomi del panorama musicale italiano, rimarcando sempre la sua vocazione alla scelta di nomi di assoluta eccellenza, che unissero popolarità e qualità artistica, sempre con indiscusso successo di pubblico. Tra gli altri ricordiamo: 2003 Bandabardò, 2004 Max Gazzè, 2005 Afterhours, 2006 Roy Paci, 2007 Modena City Ramblers, 2008 Baustelle, 2009 Motel Connection, 2010 Nina Zilli, 2012 Brunori SAS, 2013 Renzo Rubino, 2019 Bobby Solo.

Dopo uno stop forzato nel 2020 a causa della pandemia, Liberacollarte ritorna il 3 e 4 settembre 2021 e riprende il suo posto di protagonista nella creazione di Eventi della Val d'Elsa,con la voglia di generare momenti di socialità e allietamento che sappiano esprimere al meglio la capacità della musica e delle arti di farsi collettore di comunità. L'evento sarà nuovo nella forma: ben due giorni di Festival animeranno la Città, con esibizioni con posti a sedere, numerati, secondo la normativa anti-covid19. L’edizione 2021 non sarà però nuova nella sua struttura sostanziale: perché ‘Liberacollarte’ significa eventi di qualità e terrà fede alla sua natura. Come sempre gli spettacoli saranno tutti gratuiti.

L'appuntamento del 2021 avrà come attori, tra gli altri: i paesaggi sonori e le atmosfere oniriche di "Welcome to Sound Valley", lo swing jazz raffinatissimo di "Nick The Nightfly Orchestra", la danza contemporanea di Motus, i laboratori e le letture per bambini di Mosaico e della Biblioteca M. Braccagni e un concerto finale i cui protagonisti saranno a sorpresa, il 4 settembre, il favoloso sigillo di due giornate intense e piene di emozioni. Inoltre negozi, ristoranti e bar rimarranno aperti fino a tarda notte, arricchendo la loro normale attività con dj set, wine tasting e tanti altri momenti di allietamento. L'intera Città sarà coinvolta, con allestimenti di palchi in tutte le piazze principali: Piazza Arnolfo, Piazza Unità dei Popoli, Piazza Duomo, Piazza B. Scala, lo spazio MARS - Spazio Michelucci per le Arti, il Baluardo e il Ponte U.M.O.C.A. saranno le location di concerti, performance, laboratori ideati e pensati per coinvolgere ogni fascia d’età.

Per la prima volta sarà previsto un momento “Talk”, che intreccerà il racconto tra eccellenze colligiane, spaziando dal cristallo, fiore all’occhiello del tessuto artigianale della Città, alle imprese sportive della nostra Irene Siragusa, ambasciatrice del talento olimpico. Sarà un'occasione per riconnettersi con il bello, con storie di successo imprenditoriale e con i valori dello sport, che tante soddisfazioni stanno regalando al nostro Paese. Inoltre sarà prevista un'apertura straordinaria del Fornino di Vicolo della Misericordia, per una suggestiva dimostrazione della lavorazione a caldo del cristallo. Il festival verrà realizzato grazie alla sinergia tra Amministrazione Comunale, Azienda Speciale Multiservizi Colle di Val d’Elsa e Associazione di Promozione Sociale ‘The B-Side’, che scommettono su di esso come punto fondamentale di ripartenza per la Città in un periodo storico a dir poco complesso.

La longevità di questa manifestazione - afferma Cristiano Bianchi, Assessore alla Cultura e ai Rapporti Internazionali - nata 18 anni fa ed arrivata quest’anno alla dodicesima edizione, ci dice quanto questa manifestazione sia importante per la nostra città e quanto abbia dato alla crescita culturale della comunità che in essa si è riconosciuta negli anni. È per questo motivo che, dopo un anno di stop, abbiamo deciso di inserirla nel già molto nutrito cartellone ‘ColleVentuno’, nonostante il persistere della pandemia renda particolarmente difficoltose questo tipo di manifestazioni, per loro natura ostiche al distanziamento sociale. Dopo un anno e mezzo dalla comparsa del Covid abbiamo imparato piano piano a fare le cose in modo diverso, così deve essere anche per l’arte, per la musica, per la cultura e dunque per Liberacollarte. Se il contesto cambia, la manifestazione cambia, ma non si ferma, perché la salute della nostra società passa anche attraverso la vita culturale delle sue comunità. Confidiamo che la qualità del cartellone e degli eventi proposti in questa dodicesima edizione riescano a compensare la mancanza di maggiore possibilità di stare insieme che tutti amavamo in passato. Siamo felici di poter dare spazio ad alcune delle nostre eccellenze di risonanza mondiale, come il Cristallo, che torna a farsi protagonista negli eventi cittadini e la nostra Irene Siragusa, ‘velocista colligiana con gli occhiali’ di ritorno dalle Olimpiadi di Tokyo, cui potremo tributare il riconoscimento della Città e il nostro ‘Grazie’”.

Potrebbe interessarti anche: Continua il cartellone estivo di Monteriggioni con la decima settimana di eventi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 31 agosto 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su