Il Comune di Montaione aderisce al RFSC per uno sviluppo urbano sostenibile

«Da moltissimi anni - dice il sindaco Pomponi - le nostre Amministrazioni comunali hanno messo in campo politiche e azioni concrete che mirano a fare del comune di Montaione un luogo veramente attraente e sostenibile. E per questo abbiamo accolto la sfida di misurarci su questo tema, per valutare ciò che è stato fatto e anche per confrontarci, senza alcuna presunzione ma con la consapevolezza di stiamo percorrendo una strada che mira concretamente alla sostenibilità, con altre municipalità italiane ed europee delle nostre dimensioni ma anche più grandi»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

«Quando parlo di Montaione, magari utilizzando nei post hashtag come #Montaionevoglioviverequi o #ilpostopiùbellodelmondo, come di un luogo dove credo sia molto piacevole vivere, certamente lo faccio perché sono molto (di più) legato e innamorato del mio paese natale, ma anche perché ritengo che la nostra qualità della vita sia veramente di ottimo livello». Comincia così il lungo post del sindaco Paolo Pomponi per spiegare la decisione presa di aderire al Quadro di Riferimento per le Città Sostenibile (Reference Framework for Sustainable Cities - RFSC), uno strumento online pensato per assistere gli amministratori locali che vogliono sviluppare e applicare nuove strategie integrate su tutte le questioni riguardanti lo sviluppo urbano sostenibile.

«Da moltissimi anni - prosegue - le nostre Amministrazioni comunali hanno messo in campo politiche e azioni concrete che mirano a fare del comune di Montaione un luogo veramente attraente e sostenibile. E per questo abbiamo accolto la sfida di misurarci su questo tema, per valutare ciò che è stato fatto e anche per confrontarci, senza alcuna presunzione ma con la consapevolezza di stiamo percorrendo una strada che mira concretamente alla sostenibilità, con altre municipalità italiane ed europee delle nostre dimensioni ma anche più grandi».

Il Quadro di Riferimento per le Città Sostenibile rappresenta uno dei principali strumenti che l'Unione Europea ha messo in campo al fine di promuovere il concetto di sviluppo sostenibile, un principio fondamentale condiviso da tutte le istituzioni UE e che Pomponi intende aver ben presente anche in vista delle elezioni che si terranno tra pochi mesi. «Rappresenta una delle linee guida anche del programma per le prossime elezioni amministrative di maggio - aggiunge -: rendere il comune di Montaione un luogo sempre più sostenibile, inclusivo, attraente».

Le città europee che utilizzano RFSC partecipano attivamente alla costruzione di una vera e propria comunità di "Città RFSC", ossia di una rete di amministrazioni locali che sentono la necessità di elaborare e diffondere nuovi approcci integrati a tutte le problematiche connesse allo sviluppo urbano sostenibile.

«In pratica aiuta un’Amministrazione locale nell’esame della correttezza delle proprie strategie, verificando che le azioni messe in campo siano rispondenti a quanto progettato e atteso e attraverso l’utilizzo di indicatori consente di monitorare i progressi - conclude il primo cittadino -. Non appena avremo l’esito della nostra valutazione lo condivideremo».

Pubblicato il 8 febbraio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su