Il D.G. Giacomo Guidi: ''Domenica tutti allo stadio. Il Poggibonsi ha bisogno della sua città''

''L'avvio di stagione è stato sorprendente, ma l'obiettivo resta il mantenimento della Serie D''

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Da agosto 2019 quando con Giuseppe Vellini e Mario Cappelli abbiamo intrapreso questa avventura, il Poggibonsi Calcio si è progressivamente strutturato, superando diverse vicissitudini. Abbiamo attutito il contraccolpo del Covid-19 con determinazione ed energia; ci eravamo prefissati il raggiungimento della Serie D e abbiamo centrato l’obiettivo, riscattando l’onore della Poggibonsi sportiva; e, aspetto ancora più significativo, stiamo tenendo i conti in ordine" sono le dichiarazioni in conferenza stampa del direttore generale dell'US Poggibonsi Giacomo Guidi il quale ha fatto il punto della situazione sia per quanto riguarda l'ambito sportivo che societario.

"Naturalmente ancora ci sono molteplici aspetti da migliorare e passi in avanti da compiere. Siamo una società che sta cercando di crescere, disponibile ai consigli e al dialogo. Per questo stiamo guardando al futuro cercando di allargare il perimetro del nostro gruppo di lavoro. Poggibonsi è una piazza che può dare ancora di più. Spero che aziende nuove, finora timorose di avvicinarsi al Poggibonsi, superino le loro diffidenze e ci tendano la mano. Il nostro progetto è aperto a qualsiasi idea e vuole essere inclusivo e non esclusivo. Nessuno di noi è alla ricerca della gloria o di visibilità. Siamo animati dalla passione verso i colori giallorossi. Abbiamo l’incommensurabile fortuna di poter contare su imprenditori di spessore che non finiremo mai di ringraziare e che permettono al Poggibonsi di misurarsi con l’attuale campionato".

"L’avvio di stagione è stato sorprendente, ma l’obiettivo resta il mantenimento della Serie D, categoria nella quale vogliamo consolidarci. Al momento la dimensione del Poggibonsi è questa. Non sarà una passeggiata conquistare la salvezza. Se ci montiamo la testa, rischiamo di precipitare in basso. Stiamo vivendo un momento di felicità e proprio per questo chiedo ai miei concittadini di stare vicino alla squadra. Il Poggibonsi ha bisogno di tutti, dai bambini alle persone più anziane. Domenica mi aspetto una cornice di pubblico suggestiva. Andremo ad affrontare una signora formazione come il Montespaccato. Il calore della gente sarà fondamentale. Il Poggibonsi scenderà in campo come sempre per fare risultato, ma di fronte troveremo una compagine fortissima con una società modello alle spalle. Sarà una delle gare più dure dell’anno. Noi siamo una squadra giovane e nuova che ancora deve amalgamarsi, mentre il Montespaccato annovera maggiore esperienza rispetto a noi".

Conclude Guidi: "Il mondo Poggibonsi non abbraccia solo Prima Squadra e Juniores, che si allenano e giocano allo Stefano Lotti, ma anche l’UPP Invicta. Da un anno collaboriamo al fine di sviluppare dei giovani per il Leone del futuro. Sappiamo ovviamente che servirà pazienza. I frutti di tale lavoro non potranno essere immediati. Molti ragazzi della Juniores di questa stagione provengono dal vivaio dell’UPP Invicta e stanno mostrando qualità interessanti. Ci auguriamo che il legame con questa società duri negli anni. Vogliamo sfornare giovani del territorio, orgogliosi di giocare nel Poggibonsi”.

Potrebbe interessarti anche: Ufficiale la partecipazione del Basket Castelfiorentino al campionato di serie C Femminile

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 28 ottobre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su