Il fascino delle auto storiche nel Chianti fiorentino

Domenica 10 ottobre alcune delle più eleganti e prestigiose ruote storiche sfileranno tra le colline chiantigiane nell'ambito del concorso di eleganza dinamica organizzato dalla Scuderia Biondetti

 CHIANTI FIORENTINO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Uno scenario impareggiabile con tornanti di grande fascino quello che il Chianti offrirà al serpentone delle vetture di altri tempi che domenica 10 ottobre attraverserà il territorio di Barberino Tavarnelle. L’occasione, organizzata dalla Scuderia Biondetti, con il patrocinio del Comune, si inserisce nell’ambito della quinta edizione di “Strade Bianche Vino Rosso”, nonché sesto Trofeo Challenge Memorial Roberto Segoni. Impegnate a percorrere un tragitto di 40 Km le ruote nella storia sfileranno per aggiudicarsi il titolo dell’auto storica più elegante e dinamica del 2021, tema centrale del concorso. Partendo dal Piazzale Michelangelo le vetture raggiungeranno il Chianti fiorentino e faranno una sosta nel borgo medievale di San Donato in Poggio. L’evento motoristico, annoverato nel “circuito” “Ruote nella storia”, ideato, regolamentato e seguito da “ACI Storico”, destinerà parte del ricavato alla “Lega Italiana per la Fibrosi Cistica” (Toscana).

Il premio sarà assegnato sulla base di alcuni temi e requisiti richiesti alle vetture che hanno fatto la storia dell’automobile tra cui il glamour legato alle prestazioni e alla passione sportiva dei conducenti, il fascino delle linee eleganti e intriganti delle automobili, il confronto tra eccellenze meccaniche italiane e straniere, la guida ai massimi livelli e le capacità del pilota. L’evento si svolgerà nel rispetto delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica COVID 19, previste dalla normativa nazionale e locale.

“Dopo il successo della rievocazione della gara di velocità di domenica scorsa - dichiara il sindaco David Baroncelli - partita da un altro nostro gioiello, Barberino Val d’Elsa, organizzata lungo la Firenze Siena dalla Scuderia Cassia Corse 264 Storica, torniamo a viaggiare nel tempo con un evento di altissimo livello che valorizza il patrimonio automobilistico italiano creando un binomio perfetto tra passione per il mondo delle quattro ruote e promozione del territorio toscano e delle sue peculiarità ambientali e architettoniche, avremo l’onore di accogliere non solo il passaggio ma una tappa del percorso della Scuderia Biondetti che sosterà nel borgo di San Donato in Poggio, nel cuore di piazza Malaspina dove potremo ammirare le eccellenze meccaniche di altri tempi”. Le vetture attraverseranno alcune delle più incantevoli aree e borghi di campagna dei Comuni di Greve in Chianti e San Casciano in Val di Pesa.

Potrebbe interessarti anche: Al Politeama lo storico leader dei Diaframma Federico Fiumani in ''Confidenziale''

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 8 ottobre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su