Vivaio Il Roseto

Il messaggio d'amore all'ospedale di Campostaggia di mamma Oksana Sidorenko

Con il compagno ringrazia gli staff che hanno seguito la nascita del piccolo Gregorio

 MAMMA OKSANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Dopo tre notti di poco sonno torniamo a casa! È possibile non voler lasciare un ospedale pubblico? È possibile avere un’esperienza del resort di lusso in un ospedale pubblico? Siamo sentiti così curati con amore e passione da tutti i medici, ostetriche, gli infermieri, tutto il personale che amano veramente quello che fanno. Ci è stato insegnato come prenderci cura di un neonato, quindi torniamo a casa felici e fiduciosi”. Parte così il post social di ringraziamento ai reparti di Ostetricia e ginecologia e Pediatria e neonatologia di Campostaggia della ballerina e attrice russa Oksana Sidorenko, che all’inizio di questo 2023 ha dato alla luce nella struttura valdelsana il piccolo Gregorio.

Al plauso si unisce anche Giulio Bensi, compagno dell’artista: “Quello che abbiamo vissuto mi riempie di orgoglio. Oksana è straniera e non è abituata alla sanità pubblica. Nel suo paese le persone che se lo possono permettere si rivolgono al privato. Per questo nel nostro percorso che ha portato alla nascita di Gregorio, si è stupita dell’alta qualità proposta dagli staff dell’ospedale di Campostaggia. Per noi italiani è normale dare per scontato queste cose, per gli stranieri invece è una scoperta. Nella struttura valdelsana abbiamo trovato persone carine e, soprattutto, appassionate. Vorremmo ringraziare in particolare il dottor Massimo Gabbanini, il dottor Antonio Fava e l’ostetrica Margherita Biotti. Non solo, anche il reparto di Pediatria e neonatologia è stato incredibile, perché ci ha avviato alla gestione del figlio con consigli pratici che ci sono molto utili”.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: Le offerte di lavoro a Poggibonsi aggiornate al 7 gennaio 2023

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 10 gennaio 2023

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su