Il passaggio del fronte a Castellina in Chianti rivive in un libro di Claudio Biscarini

Presentazione del libro ''La guerra sulle colline. Castellina in Chianti 1943-1944''

 CASTELLINA IN CHIANTI
  • Condividi questo articolo:
  • j

“La guerra sulle colline. Castellina in Chianti 1943-1944”. E’ questo il titolo del libro curato da Claudio Biscarini, giornalista e direttore del Centro di Documentazione Internazionale “Storia Militare”, dedicato al passaggio del fronte sul territorio di Castellina in Chianti con testi, documenti e testimonianze che raccontano la Seconda guerra mondiale nel territorio castellinese.

Il volume, edito da Betti Editore, è stato presentato con una videoconferenza che è possibile vedere sulla pagina Facebook e sul nuovo canale YouTube del Comune di Castellina in Chianti. L’appuntamento ha visto la partecipazione di Claudio Biscarini, autore del libro e di numerosi saggi sulla Seconda guerra mondiale in Toscana, e di Marcello Bonechi, Susanna Viviani, Carlo Mugelli e Giuseppe Stiaccini, rispettivamente, sindaco, assessore alla cultura, assessore all’istruzione e consigliere comunale con delega alla cultura di Castellina in Chianti.

La guerra sulle colline. Castellina in Chianti 1943-1944” va oltre il racconto di storia militare e unisce documenti e testimonianze su quanto avvenne a Castellina in Chianti dall’inizio della guerra fino al dopoguerra sviluppando più argomenti. Il libro descrive, infatti, le prime operazioni militari che portarono francesi e americani a liberare il paese nel luglio del 1944, per poi ricordare il tragico destino di Hugo Lewin ed Erna Rosenbaum, ebrei tedeschi internati civili a Castellina in Chianti prima di essere deportati ad Auschwitz, dove morirono. A chiudere il volume è il racconto inedito della presenza dei soldati neozelandesi a Castellina in Chianti prima di andare a combattere a Firenze e sul fronte adriatico. Il testo, infine, è corredato da 30 immagini e 8 carte e mappe che permettono al lettore di seguire l’andamento delle operazioni militari descritte dall’autore.

“Conoscere la storia del nostro territorio - afferma Marcello Bonechi, sindaco di Castellina in Chianti - è fondamentale per capire e vivere il presente e grazie a questo libro la nostra comunità potrà riscoprire il passato e dargli ancora più valore. Il libro di Claudio Biscarini racconta, infatti, una storia apparentemente lontana, ma non così lontana da cancellare emozioni, sentimenti e fatti accaduti sul nostro territorio che dobbiamo valorizzare e far conoscere alle generazioni future, a partire dai bambini e ragazzi che frequentano le nostre scuole. Ringrazio l’autore per il lavoro svolto e ringrazio sentitamente anche i castellinesi che hanno contribuito, con le loro testimonianze di vita vissuta, alla ricostruzione della storia del nostro paese e della nostra comunità durante la Seconda guerra mondiale”.

L’impegno dell’amministrazione comunale di Castellina in Chianti per far conoscere sempre di più la storia locale alle generazioni più giovani, anche attraverso la presentazione di questo libro nelle scuole, è stato ribadito dall’assessore all’istruzione, Carlo Mugelli, dall’assessore alla cultura, Susanna Viviani e dal consigliere comunale con delega alla cultura, Giuseppe Stiaccini. L’iniziativa sarà promossa appena le norme di sicurezza anti Covid-19 lo consentiranno alla presenza dell’autore, Claudio Biscarini, che ha ringraziato il Comune per aver sostenuto la realizzazione del volume e la raccolta di documenti e testimonianze storiche.

Potrebbe interessarti anche: I dipinti di Benozzo Gozzoli per le hit del coro di San Lorenzo

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 29 aprile 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su