Il Poggibonsi conquista la promozione in serie D

Il pareggio per 1-1- contro la Fortis Juventus premia gli uomini di mister Calderini in virtù del primo posto in campionato

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Partiamo dalla parata fenomenale di Francesco Pacini che a venti secondi dalla fine dei 90 minuti ha salvato la propria porta, mettendo a segno di fatto un colpo che, a conti fatti, è valso come un gol. I primi 45  minuti sono scorsi senza tante emozioni. Dapprima la Fortis Juventus parte bene ma poi alla lunga il Poggibonsi viene fuori è così l’arbitro fischia la fine del primo tempo. Nel secondo tempo la gara continua più o meno con lo stesso ritmo, allo stadio Gino Bozzi di Firenze fa tanto caldo e le due squadre hanno troppo da perdere per scoprirsi.

Ma al nono minuto del primo supplementare finalmente succede: arriva la rete di Saverio Camilli, un destro  arrivato dopo un flipper impazzito nell’area della Fortis Juventus. Un fulmine a ciel sereno, proprio perché i Leoni si stavano abbassando forse un po’ troppo dopo  i 90 minuti regolamentari. Ma al 17esimo, proprio in chiusura del primo tempo supplementare, la partita torna in equilibrio con la Fortis Juventus che pareggia grazie al gol di Guidotti. 

Verso la fine del primo tempo supplementare anche degli oggetti gettati in campo dalla tribuna della Fortis Juventus: pochi minuti è poi la situazione è tornata nuovamente tranquilla. Nel secondo tempo supplementare il portiere del Poggibonsi Pacini esce dall'area di rigore e si scontra contro Guidotti: dalle gradinate fioccano le proteste ma l’arbitro fischia il fallo in attacco in favore dei giallorossi. Qualche brivido ancora negli ultimi minuti di gioco ma il tempo scivola via è così i Leoni tornano nuovamente in serie D dopo quattro anni.

Stefano Calvani

Potrebbe interessarti anche: Molfese confermato allenatore della Colligiana

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 19 giugno 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su