Il Poggibonsi pareggia 2-2 con il Fucecchio

Tutto sul match giocato ieri allo Stefano Lotti

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

𝐓𝐚𝐛𝐞𝐥𝐥𝐢𝐧𝐨

𝗣𝗼𝗴𝗴𝗶𝗯𝗼𝗻𝘀𝗶: Lupi, Banchelli, Razzanelli (46’st Doda), Galbiati, De Vitis, Borri, Milanesi, Camilli, Flores, Rosi (22’st Biagi), Caggianese (14’st Calamassi). Allenatore: Calderini.
A disposizione: Motti, Neri, Saventi, Manfredi, Volentieri, Cioni.

𝗙𝘂𝗰𝗲𝗰𝗰𝗵𝗶𝗼: Del Bino, Nardi, Menichetti, Lecceti, Malanchi, Papa (1’st Paccagnini), Bruchi (1’st Kazazi), Ghelardoni, Rigirozzo (48’st Marianelli), Demi (42’st Di Biase), Taraj (26’st Ferraro). Allenatore: Collacchioni.
A disposizione: Parrini, Banchi, Doni, Falaschi.

𝗠𝗮𝗿𝗰𝗮𝘁𝗼𝗿𝗶: 31’ Flores (P), 39’ Bruchi (F), 42’ Milanesi (P), 33’st Rigirozzo (F).

𝗔𝗿𝗯𝗶𝘁𝗿𝗼: Alessandro Papagno (Roma 2)
𝗔𝘀𝘀𝗶𝘀𝘁𝗲𝗻𝘁𝗶: Andi Bisku (Pistoia), Filippo Ferretti (Pistoia)

𝗔𝗺𝗺𝗼𝗻𝗶𝘁𝗶: Ghelardoni, Banchelli, Milanesi

 𝗜𝗹 𝗰𝗼𝗺𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝗺𝗶𝘀𝘁𝗲𝗿 𝗦𝘁𝗲𝗳𝗮𝗻𝗼 𝗖𝗮𝗹𝗱𝗲𝗿𝗶𝗻𝗶

“Nel secondo tempo abbiamo perso le distanze ed ho visto la squadra in difficoltà.
Loro si erano messi a quattro davanti e spedivano sempre la palla lunga. Un tipo di giocata che abbiamo faticato a controllare. 
Nella ripresa è venuta meno anche la lucidità e ci sono mancati carattere e gestione nel recupero del pallone, tant’è che abbiamo avuto paura di perdere, finendo col subire l’avversario senza più essere incisivi.
Il Fucecchio si è dimostrato più pronto di noi sulle seconde palle. Hanno creduto nel pareggio.
Peccato perché nel primo tempo i ragazzi hanno fatto tutti benissimo. La loro rete è arrivata al primo tiro in porta. E’ un momento che ci gira così. Eravamo stati comunque bravi a tornare avanti nel punteggio, ma le partite durano 90 minuti.
Purtroppo anche chi è entrato, a differenza di altre circostanze, non ha impresso la svolta, subendo la partita.
Dobbiamo lavorare sulla personalità. Possiamo anche commettere degli errori, ma non possiamo perdere la compattezza. 
Sono felice per i goal di Flores e di Milanesi. La squadra ha prodotto maggiori occasioni oggi, però l’equilibrio va sempre mantenuto”.

 𝗜𝗹 𝗰𝗼𝗺𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝗝𝗮𝗰𝗼𝗽𝗼 𝗚𝗮𝗹𝗯𝗶𝗮𝘁𝗶 

“Un brutto secondo tempo dove abbiamo perso le distanze, correndo meno bene rispetto al primo, nel quale invece avevamo giocato alla grande. Gli errori commessi in fase di corsa ci hanno sfiancato. Gli avversari hanno sfruttato gli spazi da noi creati. Inoltre la fase di ripartenza e la fase difensiva nella ripresa non hanno funzionato. Questa partita non credo che possa determinare ripercussioni psicologiche nel nostro processo di crescita, perché il gruppo è unito e compatto. Conosciamo sia le nostre qualità che i nostri difetti. Certamente serve migliorare per far risaltare le prime e non evidenziare i secondi. Sono molto contento di aver raggiunto le cento presenze in giallorosso. Personalmente mi sento bene e anche la condizione mentale mi soddisfa. A me però preme la squadra. Il Poggibonsi non è Galbiati, ma è composto da 22 giocatori. Oggi sono molto rammaricato per la prova dei secondi 45 minuti".

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus: 906 nuovi casi, età media 42 anni, 5 decessi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 19 ottobre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su