Il Poggibonsi perde la qualificazione in Coppa Italia ai rigori

La spunta il Certaldo con il punteggio di 6-5

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Nella sfida di ritorno del Primo Turno di Coppa Italia Dilettanti Eccellenza Toscana, il Poggibonsi riesce solo parzialmente nell’impresa di rimontare il ko per 2-0 subito quindici giorni fa a Certaldo. I giallorossi rifilano a loro volta un 2-0 ai fiorentini nel match dello Stadio Stefano Lotti, ma vengono eliminati dalla competizione al termine dei calci di rigore. Le reti del Poggibonsi arrivano nel secondo tempo con Odibe, che al 16’ sale alto di testa e converte in goal l’assist di Biagi su calcio piazzato, e con Banchelli che al 26’ con un tiro-cross coglie impreparato Lisi, portiere del Certaldo. Al 31’ della ripresa gli ospiti rimangono in dieci uomini per il rosso diretto a Bandini, che rifila un colpo proibito a Caggianese. Il Poggibonsi sferra gli assalti finali e va vicinissimo in due occasioni al 3-0 con Flores, ma in entrambe le circostanze il centravanti del Leone non trova lo specchio della porta da buona posizione. Al termine dei 90 minuti regolamentari il punteggio è il medesimo dell’andata, ma a parti invertite. In caso di parità al termine del doppio confronto, il regolamento della Coppa Italia prevede che si proceda direttamente con i calci di rigore. Dal dischetto il Poggibonsi sbaglia i primi due tiri con Caggianese che spara alto e Doda che si fa respingere la conclusione. Volpini segna il penalty inziale del Certaldo, però Motti tiene a galla la squadra di Calderini parando quello di Imbrenda. La sequenza prosegue con i goal di Flores, Kthella, Biagi, Dini e Galbiati. Il rigore decisivo lo realizza il biancoviola M. Corsi con un fendente ben angolato. Il Poggibonsi vince 5-4 ma non basta, perché il Certaldo segna un rigore in più e strappa così la qualificazione agli Ottavi di Finale di Coppa Italia Eccellenza Toscana con un “aggregate” di 6-5 tra andata e ritorno.

𝗦𝗮𝗹𝗮 𝗦𝘁𝗮𝗺𝗽𝗮. 𝗠𝗶𝘀𝘁𝗲𝗿 𝗦𝘁𝗲𝗳𝗮𝗻𝗼 𝗖𝗮𝗹𝗱𝗲𝗿𝗶𝗻𝗶 𝗲 𝗔𝗹𝗲𝘀𝘀𝗮𝗻𝗱𝗿𝗼 𝗗𝗲 𝗩𝗶𝘁𝗶𝘀

𝗦𝘁𝗲𝗳𝗮𝗻𝗼 𝗖𝗮𝗹𝗱𝗲𝗿𝗶𝗻𝗶: “I calci di rigore ci hanno visto soccombere. Sono una lotteria, che può finire in tanti modi. A me interessava la prestazione e quella mi ha soddisfatto, perché la squadra ha creato tanto, concretizzando semmai molto meno di quanto meritasse. Davanti dobbiamo compiere ancora dei progressi, dato che abbiamo calciato poco in porta, nonostante quattro-cinque occasioni potenziali. Nel secondo tempo abbiamo mantenuto un ritmo importante, con giocate piacevoli e, una volta trovato il goal su palla inattiva, ci siamo liberati. La seconda rete è stata fortunosa è vero, ma la squadra stava spingendo con forza e, se avessimo tenuto in brillantezza per altri dieci minuti, avremmo potuto segnare di nuovo. L’obiettivo principale di oggi era vincere la prima gara ufficiale. Giudico questa prova un punto di partenza per lavorare ancora meglio. Domani inizia la settimana di allenamenti per preparare la sfida di Perignano, subito un banco di prova impegnativo contro una formazione attrezzata. Ci vorrà una partita di livello per contrastare un tale avversario”.

𝗔𝗹𝗲𝘀𝘀𝗮𝗻𝗱𝗿𝗼 𝗗𝗲 𝗩𝗶𝘁𝗶𝘀:” Oggi era importante fare una prova di carattere per riscattare il deludente risultato dell’andata. Per completare la rimonta ci è mancata la zampata vincente, ma si sono notati dei netti passi in avanti rispetto a quindici giorni fa. Valuto questa giornata positivamente. Domenica prossima, per la prima di campionato, affronteremo subito una delle squadre più accreditate per la vittoria finale. Sul piano mentale ci vorranno prontezza e grinta. Questo si tratta del mio quinto anno a Poggibonsi. Qui mi sento a casa. In questo momento sto anche bene fisicamente”.

 
Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

Pubblicato il 5 ottobre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su