Lamm Lavorazioni Metalliche

Il ritorno del jazz nel Chianti. Le note di Fabrizio Bosso al Tignano Festival

Giovedì 7 luglio alle ore 21.30 Fabrizio Bosso, insieme all’organista Alberto Marsico e al batterista Alessandro Minetto, porta in scena il progetto Someday

 BARBERINO TAVARNELLE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Alla trentatreesima edizione del Tignano Festival, la rassegna che unisce in nome della musica e dell’amore per l’ambiente, il grande spettacolo continua. Giovedì 7 luglio alle ore 21.30 sarà uno dei più affascinanti progetti di Fabrizio Bosso a celebrare il ritorno del palcoscenico di Tignano nell’offerta culturale del Comune di Barberino Tavarnelle dopo due anni di silenzio imposto dalla pandemia. Per il trombettista e compositore di Torino si tratta del terzo incontro con la piazzetta di Tignano, borgo tra i più incantevoli della Toscana, immerso tra le colline del Chianti fiorentino, dove si era già esibito nel corso degli ultimi anni.

Con il suo Spiritual Trio, Fabrizio Bosso, insieme all’organista Alberto Marsico e al batterista Alessandro Minetto, porta in scena il progetto Someday,rendendo omaggio alla musica nera, declinata nella sua variante Gospel e Spiritual, celebrando anche un sodalizio artistico più che decennale e con tre album all’attivo. Il repertorio del concerto del Tignano Festival attraversa tutto il percorso musicale del Trio, mantenendo i brani più significativi dei diversi lavori discografici, in un sapiente equilibrio tra tradizione e innovazione, conducendo così gli ascoltatori in un viaggio pieno di scoperte ed emozioni. Il Tignano Festival per l'Ambiente e l'Incontro tra i Popoli è un’iniziativa ideata e organizzata dal Comitato Culturale Tignano, in collaborazione e con il contributo del Comune di Barberino Tavarnelle, patrocinata dalla Regione Toscana e della Citta Metropolitana di Firenze.

“Siamo felici di poter ospitare un grande interprete della musica jazz al Tignano Festival - dichiarano il presidente del Comitato culturale Tignano Paolo Gianni e il sindaco di Barberino Tavarnelle David Baroncelli - un compositore riconosciuto a livello internazionale che conferisce prestigio alla manifestazione, caratterizzata già dalla qualità degli artisti e dall’apertura ai generi musicali più diversi”.
“Il jazz torna a Tignano e si sposa con le atmosfere eleganti e avvolgenti del borgo - continuano - le architetture medievali, l’ambiente raccolto ricreano un contesto particolarmente favorevole al sound di Bosso e alla sua intima essenza artistica”.

IL TIGNANO FESTIVAL BE CONTINUED

Nel prossimo appuntamento, in programma domenica 10 luglio alle ore 21.30, saranno Dario Boldrini, il Giardiniere planetario e Marco Pardini, il Piantastorie i protagonisti dell'incontro La meraviglia della natura, dalle narrazioni etnobotaniche al Giardino planetario. Un viaggio, un reading dinamico di racconti ispirati dalla scoperta delle azioni rivoluzionarie e delle rivelazioni della natura. Come possiamo tradurre il linguaggio della natura per riconnetterci alla terra e ai suoi primordiali equilibri? Attraverso quali meraviglie riusciamo a esprimere meglio un'ecologia condivisa e rivoluzionaria?

Dario Boldrini (www.darioboldrini.net) è un architetto del paesaggio eclettico e geniale e dal 2015 conduce servizi per rubriche televisive (Geo su Rai 3) legate alle pratiche dell’orto e dell'agricoltura naturale. È autore de Il Giardino planetarioMarco Pardini (www.marcopardini.com) è un noto e magistrale divulgatore televisivo di etnobotanica per Noi Tv Lucca ed è naturopata Heilpraktiker. Da più di trent’anni si occupa di medicina naturale. È autore di Erbario poetico e Il Piantastorie.

Copyright © Valdelsa.net

Potrebbe interessarti anche: A Barberino Tavarnelle una rete di cittadini-scienziati per identificare le specie di zanzare presenti sul territorio

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 5 luglio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su