Bisniflex Poggibonsi showroom

Il sindaco David Baroncelli: ''Puntiamo a superare l’80 per cento di raccolta differenziata''

Il nuovo servizio interessa 8.000 utenze sarà attivo da lunedì 14 febbraio

 BARBERINO TAVARNELLE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il Comune mette a segno un cambio di passo, una rivoluzione ambientale per amore della natura e del territorio chiantigiano. A partire da lunedì 14 febbraio tutte le località del territorio comunale saranno raggiunte dal servizio di raccolta dei rifiuti "porta a porta". Il metodo che scommette sulla collaborazione e sulla partecipazione attiva dei cittadini conquista Barberino Tavarnelle, che attiva il ritiro dei rifiuti urbani a domicilio di ogni residente, in base ad un calendario prestabilito. Le utenze interessate dall'estensione del servizio sono complessivamente 8.000, tra domestiche (6.004) e non domestiche (1.609).

Dopo una puntuale fase di informazione e contattazione che ha previsto la consegna a domicilio dei nuovi strumenti per la raccolta e del calendario, e un capillare ciclo di assemblee pubbliche, l’amministrazione comunale dirà ufficialmente addio al tradizionale sistema di conferimento dei rifiuti. Via i cassonetti dalle strade comunali per lasciare spazio al nuovo servizio di prossimità con l'obiettivo di incrementare le prestazioni ambientali del territorio e potenziare la raccolta differenziata. "Differenziare di più e meglio per elevare gli standard di qualità della vita del nostro territorio, tutelare e rispettare l'ambiente in cui viviamo e cresciamo - commenta il sindaco David Baroncelli - sono queste le priorità di un territorio già virtuoso, attento e sensibile ai temi dell'economia circolare e della sostenibilità”.

Barberino Tavarnelle - precisa - punta a superare l'80 per cento della raccolta differenziata e ad investire sull'impegno collettivo, sulla coscienza civica della comunità, perché il corretto conferimento e il riciclo dei rifiuti possano fare davvero  'la differenza' e produrre risultati importanti". Oggi la raccolta differenziata del Comune di Barberino Tavarnelle si attesta intorno al 68 per cento.

IL SERVIZIO PORTA A PORTA: COSA CAMBIA

Da lunedì 14 febbraio tutto il Comune sarà servito con il sistema domiciliare di raccolta. Il sistema prevede l’esposizione in contenitori o sacchi (la sera precedente dalle 20.00) dei rifiuti differenziati secondo il calendario settimanale:

- il lunedì ed il venerdì la frazione organica;

- il martedì imballaggi e contenitori in plastica-metalli-tetrapak-polistirolo;

- il mercoledì frazione residua non differenziabile;

- il giovedì carta e cartone.

Sul territorio sono rimaste solo le campane verdi per il vetro e i contenitori per gli indumenti usati; entro un mese dall’avvio del servizio saranno, infatti, rimossi tutti gli altri cassonetti fino ad oggi presenti. Il kit di raccolta consegnato alle utenze domestiche è composto da 3 bidoncini di colore diverso: organico, carta e cartone e rifiuto residuo non differenziabile, oltre ad un bidoncino sottolavello per i rifiuti organici, sacchi azzurri per imballaggi in plastica/metalli/tetrapak/polistirolo ed una borsa per gli imballaggi in vetro. Per chi non avesse ancora il kit, Alia ricorda che è possibile, fino al 15 marzo prossimo, prenotare la consegna chiamando il numero dedicato 055.0541027.

ECOCENTRO - RITIRO INGOMBRANTI

Per tutti quei rifiuti che non possono essere gestiti con raccolta porta a porta, è possibile utilizzare il servizio di ritiro ingombranti a domicilio, oppure l’Ecocentro comunale, in via Michelangelo (n. 25), aperto al pubblico lunedì, mercoledì e venerdì, in orario 7.30 - 13.30, martedì, giovedì e sabato, invece, nel pomeriggio (13.30 - 19.30); dal mese di marzo l’Ecocentro sarà aperto anche la domenica. Il nuovo sistema di raccolta “porta a porta” dei rifiuti, grazie alla collaborazione di cittadini ed aziende, permetterà di migliorare sia la qualità che la quantità dei rifiuti raccolti separatamente per essere avviati agli impianti di riciclo o compostaggio, alimentando il sistema di economia circolare con il recupero delle materie prime seconde e la loro re- immissione nel sistema produttivo.

INFORMAZIONI

Per maggiori informazioni è possibile consultare il portale aziendale www.aliaserviziambientali.it, la App Junker, oppure contattare il Call Center, attivo dal lunedì al venerdì (8.30-19.30) e il sabato (8,30-14,30) ai numeri 800 888 333 (da rete fissa, gratuito) o 199 105 105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore), 0571.196 93 33 (da rete fissa e da rete mobile).

Potrebbe interessarti anche: Raccolta di farmaci da banco per le famiglie bisognose a Castelfiorentino 

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 11 febbraio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su