Il sindaco di Firenze Dario Nardella a Colle per sostenere Donati

«Nel programma - spiega Donati -, improntato sulla rinascita e il rilancio economico, culturale e turistico della città valdelsana, vi è un richiamo all'importanza di costruire relazioni a livello regionale e la presenza di Nardella è un forte segnale in questo senso. Dopo il Presidente della Regione Enrico Rossi e l'Assessore Regionale al Turismo, Commercio e Attività Produttive Stefano Ciuoffo, un'altra alleanza strategica per il rilancio della città»

Colle di val d'elsa
  • Condividi questo articolo:
  • j

Dario Nardella martedì 4 giugno sarà a Colle di Val d'Elsa per sostenere Alessandro Donati al ballottaggio. L'appuntamento è per le ore 18.00 in Piazza Unità dei Popoli. Il sindaco di Firenze, forte della riconferma a primo cittadino ottenuta con uno straordinario risultato al primo turno, sarà nella città del cristallo per sostenere il candidato del centrosinistra in vista del voto del 9 giugno. 

«Nel programma - spiega Donati -, improntato sulla rinascita e il rilancio economico, culturale e turistico della città valdelsana, vi è un richiamo all'importanza di costruire relazioni a livello regionale e la presenza di Nardella è un forte segnale in questo senso. Dopo il Presidente della Regione Enrico Rossi e l'Assessore Regionale al Turismo, Commercio e Attività Produttive Stefano Ciuoffo, un'altra alleanza strategica per il rilancio della città. Sono impegnato ogni giorno in numerosi incontri con i cittadini di tutti i centri abitati del territorio comunale, per una campagna elettorale improntata sull'ascolto e sulla ricostruzione di un senso di comunità che negli ultimi anni ha vissuto passaggi dolorosi».

«Colle rinasce più unita e più forte - conclude - e l'entusiasmo e l'energia dei colligiani dimostra che la città è pronta per guardare con fiducia al futuro. Colle merita di tornare ad occupare il posto che le spetta in Valdelsa e in tutta la Toscana. Ringrazio il Sindaco Nardella per il suo sostegno, la sua presenza martedì a Colle è un fatto di grande importanza per la nostra comunità».

Pubblicato il 3 giugno 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su