Il talento castellano David Bastianoni di nuovo premiato al Wppi di Las Vegas

«Riconfermarsi per la quarta volta consecutiva non è cosa da pizza e fichi – scrive David sui social -. Vedere premiati i miei album di matrimoni è sicuramente appagante, ma vedere vincere anche un progetto personale nato dall'amore e l'appartenenza al mio paese, con il solo scopo di recare gioia alle persone che conosco fin da piccolo, è motivo per me di grande orgoglio. Con "The Last Shot" ho vinto il Wppi e la felicità vale doppio perché è certamente il lavoro di quest'anno a cui sono più legato»

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Ce l’ha fatta di nuovo. Il fotografo David Bastianoni è stato premiato per la quarta volta consecutive al WPPI (Wedding and Portrait Photographers International) di Las Vegas, considerato in un certo senso l’Oscar della fotografia per matrimoni. Per l’edizione 2018 la Wedding Photography Association ha premiato il professionista castellano con ben 4 riconoscimenti: primo posto nella categoria “Album - Event/Informal”, secondo posto in “album division wedding multiple photograpers” e secondo e terzo posto in “album division wedding single photographer”.

 

«Riconfermarsi per la quarta volta consecutiva non è cosa da pizza e fichi – scrive David sui social -. Vedere premiati i miei album di matrimoni è sicuramente appagante, ma vedere vincere anche un progetto personale nato dall'amore e l'appartenenza al mio paese, con il solo scopo di recare gioia alle persone che conosco fin da piccolo, è motivo per me di grande orgoglio. Con "The Last Shot" ho vinto il Wppi e la felicità vale doppio perché è certamente il lavoro di quest'anno a cui sono più legato».

«Torno a casa con tanta voglia di fare e andare avanti – aggiunge -, come sempre, forse anche di più non per un ego personale come possono pensare in tanti, ma per il rispetto che ho verso questa "industry", qui la chiamano così. I ringraziamenti dovuti li ho già fatti di persona perché sono sinceri, ma sicuramente senza la mia squadra niente sarebbe stato possibile».

Pubblicato il 3 marzo 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su