Impianto di risalita, riapertura a metà aprile: «Non solo manutenzione, risolveremo problema infiltrazioni»

Sono in corso in questi giorni interventi di manutenzione all'interno dell'area dell'impianto di risalita. Negli ultimi giorni del 2016 e anche all'inizio di questo anno gli ascensori non sono stati funzionanti. L'intervento svolto ha riguardato la manutenzione straordinaria dettata dall'adeguamento a normative richieste dal Ministero delle Infrastrutture

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Sono in corso in questi giorni interventi di manutenzione all'interno dell'area dell'impianto di risalita. Negli ultimi giorni del 2016 e anche all'inizio di questo anno gli ascensori non sono stati funzionanti. L'intervento svolto ha riguardato la manutenzione straordinaria dettata dall'adeguamento a normative richieste dal Ministero delle Infrastrutture. Sono trascorsi circa dieci anni dal momento in cui questi ascensori sono stati aperti, di conseguenza è stato doveroso un controllo sulla struttura ed una implementazione di alcune parti per il suo funzionamento. 

«La struttura – spiega una nota della Giunta comunale di Colle di Val d'Elsa - dovrà, comunque, rimanere chiusa, ancora per un po': è stato possibile reperire altre risorse non solo per gli adeguamenti impiantistici, di ampliamento del vano macchine, dei quadri elettrici e delle strutture, che erano programmati già con il bilancio del 2016, ma abbiamo la possibilità di eseguire un risanamento conservativo consistente della struttura del tunnel verticale dell'impianto di risalita».

Quest'ultima parte è resa necessaria per risolvere alcune problematiche riguardo all'annosa questione delle infiltrazioni di acqua. Durante il corso del 2016 era stata approvata una lavorazione per la realizzazione di un soppalco intermedio per ospitare i nuovi impianti elettrici, pertanto si è reso indispensabile per tale operazione la messa in opera di un ponteggio interno che copre i 40 metri di altezza del tunnel. «Vista la presenza del ponteggio, l'amministrazione comunale ha deciso di intervenire in maniera urgente ed indispensabile anche al consolidamento del tunnel per risolvere il problema delle infiltrazioni. L'investimento per questo ulteriore intervento – ha precisato ancora la Giunta - è di 53mila euro di lavori, oltre alla parte relativa a professionisti, tecnici e sicurezza: l'intento finale è quello di risolvere la problematica delle infiltrazioni di acqua e le relative conseguenze sugli elementi metallici. Intervento che richiederà del tempo e che ci vedrà costretti a chiudere tutto l'impianto fino alla metà del mese di aprile». 

Pubblicato il 27 marzo 2017

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su