In corso le consegne porta a porta nell'Unione Comunale del Chianti Fiorentino con il supporto dei volontari

100mila mascherine imbustate dal personale dei Comuni e volontari delle associazioni locali

 CHIANTI FIORENTINO
  • Condividi questo articolo:
  • j

Sono circa 100mila le mascherine assegnate dalla Regione Toscana che il personale e i volontari dei Comuni di Barberino Tavarnelle, Greve e San Casciano hanno imbustato in questi giorni all’interno di spazi pubblici dedicati per la distribuzione porta a porta, partita tra da qualche giorno. Una macchina organizzativa di incredibile spessore che ha coinvolto centinaia di persone, tra dipendenti pubblici e volontari delle associazioni locali, con l’obiettivo di predisporre la distribuzione domiciliare dei dispositivi di protezione individuale, coordinata dalle amministrazioni comunali. La consegna delle mascherine assimiliate alle mascherine chirurgiche, 2 unità a cittadino, è in corso e proseguirà nei prossimi giorni per garantire la copertura totale, destinata a raggiungere tutti i residenti e ogni località compresa nei territori comunali.

Gli operatori hanno imbustato le mascherine con un lavoro ininterrotto, suddiviso a turni, portando a termine l'operazione in poche ore. “Grazie ai dipendenti comunali e ai volontari - dichiarano i sindaci Paolo Sottani, Roberto Ciappi, David Baroncelli – impegnati sia nella fase dell’imbustamento sia nella consegna a domicilio, siamo riusciti a garantire l’inserimento dei dispositivi di protezione nelle buste e la relativa diffusione a tappeto che procederà gradatamente, frazione per frazione, nei comuni di Greve, San Casciano, Barberino Tavarnelle. La nostra comunità ha mostrato ancora una volta il proprio punto di forza, una risorsa collettiva che appartiene alla nostra realtà e in questo momento vale doppio perché espressa nella fase dell’emergenza, quando la paura e l’interesse alla tutela personale assalgono e possono prevalere sul gesto altruistico. E’ una comunità che sa fare rete, essendo capace di organizzarsi, si lascia coinvolgere e trascina nel sacrificio e nell’impegno della solidarietà, si spende per salvare ciò che ama. Noi ringraziamo di cuore ogni singola persona che in questi giorni e nel difficile contesto che stiamo vivendo si è messa a disposizione per dare una mano”.

Quanto alla distribuzione, le amministrazioni comunali chiedono ai cittadini di pazientare e attendere a casa l’arrivo delle mascherine che avverrà gradualmente nel corso della settimana. “Raccomandiamo ai cittadini di restare a casa e in casa - concludono i sindaci – e qualora non ricevessero le mascherine nei prossimi giorni, provvederemo quanto prima a farle pervenire”.

Potrebbe interessarti anche: Incendio in un appartamento: evacuate 3 persone

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 9 aprile 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su