Bisniflex Poggibonsi showroom

In fuga dopo incidente su uno scooter rubato, scattano le denunce della Polizia Municipale

Protagonisti cinque minorenni individuati in zona Varlungo grazie alla targa del veicolo ripresa dalle telecamere

 FIRENZE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Rimane coinvolto in un incidente e fugge su uno scooter rubato condotto da un amico abbandonando un ciclomotore anch’esso rubato. Ma la Polizia Municipale individua i responsabili e per cinque minorenni scattano le denunce. La vicenda inizia nella tarda notte dell’8 gennaio con un incidente in piazza Goldoni. Nel sinistro risultano coinvolti un motoveicolo, il cui conducente è rimasto ferito, e un ciclomotore Piaggio Liberty, condotto da un giovane che si è dato alla fuga grazie a un complice in sella a uno scooter SH Honda abbandonando il motorino a terra. La Polizia Municipale intervenuta per i rilievi, ha avviato una indagine che, anche grazie alle immagini riprese dalle telecamere, ha consentito di identificare la targa del SH risultato rubato come il Liberty abbandonato.

Per alcuni giorni non ci stati sono sviluppi fino a ieri quando gli agenti hanno individuato lo scooter Honda parcheggiato in zona Varlungo. Si sono quindi appostati per individuare chi utilizzasse il mezzo. Dopo un po’ hanno visto avvicinarsi cinque ragazzi di cui uno è salito sul veicolo. A questo punto è scattato l’intervento degli agenti: il conducente ha cercato di fuggire ma è stato bloccato al termine di un inseguimento. Il gruppo è stato quindi portato al Comando. I cinque sono risultati minorenni: il conducente coinvolto nell’incidente è stato denunciato per ricettazione e fuga dopo incidente, per altri due ragazzi è scattata la denuncia per ricettazione e per un altro per possesso di sostanze stupefacenti. Lo scooter SH è stato restituito alla legittima proprietaria.

Potrebbe interessarti anche: Tradito dal forte odore di droga che aveva in tasca 

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 19 gennaio 2022

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su