In Italia boom di auto GPL e metano: +24% rispetto lo scorso anno. Male l’elettrico

I numeri in seno alla crescita dell’intero settore automotive sono buoni, anche se inferiori alle medie europee: +3,4% contro il +6,4% registrato in Europa a febbraio. I numeri sono comunque ottimi, ma è nel settore delle auto a gas che l’Italia lascia di stucco: qui, infatti, nessun paese europeo è riuscito a starle dietro. I dati dell’Anfia confermano tutto questo

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

L’Italia continua ad avanzare nella sua personalissima “scoperta” delle auto a carburanti alternativi: nonostante il comparto delle auto elettriche stenti molto a decollare, viceversa le vetture alimentate a GPL e metano continuano la loro preponderante ascesa sul mercato. Ne dà una testimonianza il dato relativo allo sviluppo delle vendite in questo ambito del 2017: secondo il report fornito dall’Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), nella Penisola le vendite di auto GPL e metano sono aumentate del +24% rispetto all’anno precedente. Ciò ha portato l’Italia a conquistare le vette delle classifiche europee, che la vedono precedere altri paesi importanti come il Regno Unito, la Germania, la Norvegia e la Francia.

Mercato delle auto a gas in Italia: lo spaccato della situazione

I numeri in seno alla crescita dell’intero settore automotive sono buoni, anche se inferiori alle medie europee: +3,4% contro il +6,4% registrato in Europa a febbraio. I numeri sono comunque ottimi, ma è nel settore delle auto a gas che l’Italia lascia di stucco: qui, infatti, nessun paese europeo è riuscito a starle dietro. I dati dell’Anfia confermano tutto questo: il +24% registrato nel Belpaese nel 2017 ha permesso di staccare tutti, specialmente i paesi sopra citati, le cui percentuali oscillano fra il +16% e il +11%. È dunque il caso di approfondire tutti i numeri di questo comparto: nello specifico, il rapporto dell’Anfia ci dice che in Italia, nel 2017, sono state vendute circa 162mila vetture alimentate a gas. Considerando che il totale europeo si colloca su 205mila auto GPL, emerge che l’Italia da sola ha occupato il 78% di questo mercato.

Auto GPL: tutto quello che c’è da sapere

Le auto GPL sono attualmente molto apprezzate per via di diversi aspetti virtuosi: in primo luogo il risparmio economico, dovuto alla sostituzione della benzina col gas, che costa meno. Anche i consumi, se rapportati alla percorrenza in chilometri, appaiono più bassi e dunque più convenienti. Persino i motori sono più performanti, e il calo delle emissioni consente a questi veicoli di circolare durante i blocchi del traffico. Certo è che le auto a gas spesso costano di più rispetto a quelle a benzina: però per ammortizzare un po’ la spesa iniziale, è possibile acquistarne una di seconda mano. Nei concessionari ma anche online, su piattaforme come ad esempio automobile.it, è possibile trovare auto GPL usate a prezzi molto convenienti e in ottimo stato. Anche le macchine a metano convengono molto per il basso prezzo del carburante, sebbene il motore sia meno performante.

Le difficoltà delle auto elettriche in Italia

Al contrario, il mercato delle auto elettriche sta faticando non poco a prendere piede in Italia: solo 4.800 immatricolazioni nel 2017, a fronte di 287mila immatricolazioni totali in Europa. In pratica, gli italiani si dicono ancora poco convinti dell’elettrico: incidono naturalmente i costi di acquisto, molto alti, e la mancanza di agevolazioni statali. Fra le altre cose, il nostro Paese non possiede ancora una rete di centraline di ricarica di livello: un altro elemento che ha il suo peso.

Pubblicato il 7 marzo 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
  * Sì, acconsento

Torna su