Incidente sull'Autopalio: bus turistico con circa 60 persone a bordo fuori strada

E' successo stamattina, poco dopo le ore 9.00, sulla superstrada in direzione Siena. Dopo l'uscita di Monteriggioni un pullman turistico con circa sessanta persone a bordo è uscito fuori strada, sul ponte che passa sulla strada sterrata di Trasqua. Alcuni passanti hanno visto il mezzo incastrato tra gli alberi, con persone sedute fuori sul ciglio della strada, altre che si stavano arrampicando sull'autobus, in attesa dei soccorsi

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

E' successo stamattina, poco dopo le ore 9.00, sulla superstrada in direzione Siena. Tra l'uscita di Monteriggioni e quella di Badesse un pullman turistico, diretto da Montecatini alla città del Palio e con circa sessanta persone di nazionalità russa a bordo, è uscito fuori strada, sul ponte che passa sulla strada sterrata di Trasqua.

Alcuni passanti hanno visto il mezzo incastrato tra gli alberi, con persone sedute fuori sul ciglio della strada, altre che si stavano arrampicando sull'autobus, in attesa dei soccorsi. Sul posto oltre ai soccorsi anche Vigili del Fuoco, le forze dell'ordine e il personale Anas (Gruppo FS Italiane). E' stato richiesto l'intervento di una gru e del Pegaso. Il traffico è bloccato. Per chi si trova a percorrere la superstrada verso la città del Palio l'uscita è obbligatoria a Monteriggioni, ma ci segnalano una fila lunghissima fino quasi a Colle Val d'Elsa Sud. 

Una persona è purtroppo stata trovata senza vita. Le altre, dal report del 118: 20 persone circa sono rimaste illese; 28 persone sono state lievemente ferite e trasportate a Campostaggia e all'Ospedale Santa Maria alle Scotte di Siena; quattro persone con codice 2 sono state trasportate all'ospedale senese. Ancora non si conosce la causa dell'incidente. L'autista del mezzo è risultato negativo all'alcol test.

 

Aggiornamento delle ore 12.20: L’Azienda ospedaliero-universitaria alle ore 9.45 aveva già attivato l’unità di crisi interna per affrontare l’emergenza. Il tavolo operativo dell’unità di crisi, coordinato dal direttore sanitario Roberto Gusinu, si è attivato presso il Dipartimento di emergenza-urgenza e servizi diagnostici: potenziato il personale con raddoppiamento di turni e disponibilità, sia in Pronto Soccorso (a livello di medici, infermieri e OSS) che nei reparti specialistici per implementare i percorsi diagnostici e di cura dei pazienti in arrivo. In caso di necessità, sono state 7 le sale operatorie preallertate, circa 20 i posti letto aggiuntivi tra ricovery room, terapie intensive e sub-intensive e altri reparti specialistici. Attivato il Centro Regionale Sangue per l’invio di unità supplementari di emocomponenti e il servizio di interpretariato per gli accompagnatori e gli stessi pazienti giunti all’ospedale di Siena. Al tempo stesso, l’Aou Senese ha comunicato agli utenti del DEA che a causa dell’emergenza, i tempi di attesa per i codici a bassa priorità avrebbero potuto subire dei rallentamenti.

Aggiornamento delle ore 12.40: Permane la chiusura del raccordo autostradale Siena-Firenze in direzione Siena, con uscita obbligatoria allo svincolo di Monteriggioni e rientro a Badesse. Al momento si segnalano code per circa 6 km tra Colle Val d’Elsa Sud e Monteriggioni per chi viaggia in direzione Siena.

Aggiornamento delle ore 16.00: Strada ancora bloccata in direzione Siena. La viabilità è regolare in direzione Firenze.

Aggiornamento delle ore 17.00: Anas ha istituito il doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta: la carreggiata in direzione Siena resta chiusa in corrispondenza del tratto dove si è verificato l’incidente ma si circola a doppio senso di marcia sulla quella in direzione Firenze, senza necessità di deviazioni sulla viabilità secondaria. Al momento il traffico è rallentato in entrambe le direzioni.

Pubblicato il 22 maggio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento