Jazz acustico e musica mediterranea a Montaione con gli Ottomani

Il repertorio è costituito da composizioni originali. Gli arrangiamenti sono di gran respiro e l'improvvisazione è terreno di dialogo tra gli strumenti

Montaione
  • Condividi questo articolo:
  • j

Prosegue l'XI edizione del Festival della Musica Suonata di Montaione. Martedì 20 agosto alle ore 21.30, in Piazza Branchi, nuovo appuntamento con gli Ottomani. Il gruppo nasce da un'idea del chitarrista Tolga During, turco-olandese di origine, da molti anni residente in Italia. Il repertorio è costituito da composizioni originali, che uniscono la consapevolezza del repertorio jazz, alla conoscenza della musica tradizionale di area mediterranea. Gli arrangiamenti sono di gran respiro e l'improvvisazione è terreno di dialogo tra gli strumenti.

La sonorità del quartetto è costruita attorno ad un felice esperimento di liuteria: una chitarra classica a doppio manico, di cui uno con tasti ed uno fretless, che ricorda un oud. Ne nasce una musica di difficile classificazione, che ambisce ad indicare una nuova direzione di composizione ed improvvisazione, consapevole della tradizione ma coerente con la contemporaneità.

Gli Ottomani sono: Francesco Ganassin (clarinetto basso), Tolga During (chitarra, chitarra fretless) e Andrea Piccioni (tamburi a cornice, percussioni).

Pubblicato il 16 agosto 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su