L'assessore alla salute Bezzini: ''Situazione preoccupante, c'è una impennata di casi''

Il membro della Giunta Regionale ha fatto il punto della situazione Covid chiedendo maggiore celerità nella somministrazione vaccinale

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

L’assessore alla sanità Bezzini ha fatto il punto della situazione sul contagio da Covid in Toscana. Ad oggi, 25 febbraio, i casi sono in aumento con 1374 positivi, dopo alcuni giorni di numeri, sì alti, ma stabili. “Stiamo analizzando la situazione e valutando con la presidenza della Giunta l’impatto di questa impennata, e se sia il caso di prendere ulteriori misure”.

Il tasso di contagio è particolarmente alto in 2 province: Pistoia e Siena. A Siena l’incidenza è minore ma ci sono più casi legati alle varianti a causa della vicinanza con l’Umbria. “Il progetto ‘territori sicuri’ sta funzionando bene a livello locale. C’è in corso uno screening a Monteroni per la variante brasiliana, poi se ne effettuerà un altro a Sovicille.

La variante inglese è destinata anche in Toscana a diventare uno dei ceppi prevalenti: attualmente è rilevata in circa il 40-50 per cento di chi si ammala. Questo può rappresentare un problema perché la barriera dei vaccini non ha ancora prodotto un risultato su larga scala. Tuttavia dove sono state fatte le campagne vaccinali si sono visti gli effetti. “Nelle Rsa e tra il personale sanitario, che erano i settori più colpiti, si registra se non un azzeramento certamente una caduta verticale dei contagi”. Le furniture di Astra- Zeneca hanno subito un rallentamento, e sarà compito di Speranza e Gelmini fare uno sforzo straordinario perché a marzo venga recuperato il gap.

Si sta registrando un aumento del tasso di ricoveri, che ha superato quota 1.000 in Toscana. Nella giornata di ieri, 24 febbraio, ci sono stati 22 ricoveri e 4 pazienti in terapia intensiva.

Potrebbe interessarti anche: Vaccini over ottanta, 18 le dosi a disposizione di ogni medico per la prossima settimana

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 25 febbraio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su