Diba '70 shop San Gimignano

L'iniziativa 'Un Pasto per Poggibonsi' ha triplicato la cifra raccolta

'Un Pasto per Poggibonsi' vola verso quota 7.000, decisiva la raccolta nelle parrocchie per la Pentecoste

 POGGIBONSI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Sarà per aver visto tanti volontari distribuire i primi pasti caldi ai bisognosi sabato scorso, oppure perché i poggibonsesi preferiscono metter mano al portafoglio, in senso letterale, piuttosto che digitare aride cifre su una tastiera, che l'iniziativa “Un Pasto per Poggibonsi” nella domenica di Pentecoste, in cui si poteva donare nelle parrocchie, ha di fatto triplicato la cifra raccolta.

A confermare questo straordinario successo, che va oltre le più rosee aspettative degli organizzatori, è Stefano Macchi responsabile dell'iniziativa per conto del Magistrato della Misericordia: "La raccolta fondi, che si chiuderà il 28 Maggio, è arrivata a più di 6.500 €, risorse che ci permetteranno di raggiungere con pasti tanti pasti caldi le numerose famiglie indigenti: il sorriso di gratitudine che ci regalano, credetemi, vale tutto l'impegno dei tanti volontari coinvolti. La Misericordia - continua Macchi - è solo uno strumento sostenuto dalla generosità dei poggibonsesi, che hanno dimostrato grande attenzione a questa iniziativa di "doppia solidarietà" che punta anche a dare una mano alla ristorazione locale.

Molto bella è stata la collaborazione tra il coro i “Servi della Gioia”, la Fratres e la Misericordia che dimostra quanto sia importante unire le forze, specialmente per aiutare sul nostro territorio chi è più in difficoltà. Grazie a tutti".

La cifra finale non è ancora scritta, dal momento che si può donare, online sulla piattaforma GoFund.me e in sede alla Misericordia, fino a venerdì 28.

Chissà che non vengano superati i 7.000 €: mai porre limite alla Provvidenza e alla generosità dei nostri concittadini.

Tutti gli aggiornamenti sui canali social della Misericordia di Poggibonsi.



Potrebbe interessarti anche: Incendio in una stalla, muoiono 6 cavalli

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 25 maggio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su