La bellezza durante la malattia. Aperto all'Ospedale di Empoli l'ambulatorio dedicato alle donne in terapia

L'Ambulatorio è stato presentato pubblicamente ieri pomeriggio: collocato all'interno del Centro Donna, al primo piano, sarà gestito in convenzione con ASTRO, che ha messo a disposizione due estetiste diplomate APEO (associazione professionale estetiste oncologiche) Francesca Cecconi e Veronica Baronti. L'Ambulatorio sarà aperto due giorni a settimana il lunedì (dalle ore 16 alle 20) e il sabato (dalle 8.30 alle 12.30)

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Dedicarsi alla bellezza anche durante la malattia e restituire a molte donne con patologia oncologica benessere e un’immagine di se stesse positiva, soprattutto quando si guardano alla specchio. E’ questo l’obiettivo del nuovo Ambulatorio di Estetica Oncologica, aperto nel presidio ospedaliero di Empoli (diretto dal dottor Luca Nardi). Il nuovo servizio, il primo del genere nell’Azienda USL Toscana centro, è stato realizzato grazie all’Associazione ASTRO, da sempre al fianco del San Giuseppe nel miglioramento continuo dei percorsi assistenziali e delle cure dedicate alle donne. 

L’Ambulatorio è stato presentato pubblicamente ieri pomeriggio: collocato all’interno del Centro Donna, al primo piano, sarà gestito in convenzione con ASTRO, che ha messo a disposizione due estetiste diplomate APEO (associazione professionale estetiste oncologiche) Francesca Cecconi e Veronica Baronti. L’Ambulatorio sarà aperto due giorni a settimana il lunedì (dalle ore 16 alle 20) e il sabato (dalle 8,30 alle 12,30). L’accesso sarà gestito direttamente dalle estetiste fornendo un numero telefonico a cui prenotarsi.

“Perderò i capelli? Diventerò brutta?”. Sono queste le domande che molte donne in terapia oncologica si pongono. «Perché i cambiamenti estetici spaventano più delle conseguenze della malattia e per questa ragione – racconta il dottor Claudio Caponi, responsabile operativo della Breast Unit di Empoli e coordinatore del centro senologico del presidio- abbiamo deciso di dare alle donne la possibilità di ritrovare la loro immagine e alleggerire gli effetti collaterali delle terapie».

Il dottor Sandro Santini responsabile del Centro e direttore del dipartimento diagnostica per immagini ha evidenziato che il Centro Donna dell'ospedale di Empoli, nato cinque anni fa, continua ad incrementare le sue attività con un forte collegamento con il territorio. «Ringrazio le associazioni - ha detto - per il forte sostegno allo sviluppo di un'eccelenza dell'ospedale di Empoli». E in conclusione del suo intervento, ha annunciato che è già in atto la gara specifica per il Centro donna per l'acquisizione di un nuovo mammografo di ultima generazione.

L’esperienza dell’Ambulatorio estetico empolese attivo da un anno in una sede esterna all’ospedale, è stata presentata da Astro in un concorso a Milano e si è aggiudicata il primo posto su 500 progetti. Il Presidente di Astro, Paolo Scardigli, con i fondi raccolti ha deciso di stipulare una convenzione con l’Azienda Sanitaria e di collocare il servizio all’interno del Centro Donna, la sede più idonea e naturale.

Il primo nucleo di attività dell’Associazione Professionale di Estetica Oncologica (APEO) è stato lo Spazio Benessere aperto in seno all’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) sin dal settembre 2013, con il consenso del prof. Umberto Veronesi.

Ad oggi, le Estetiste APEO in tutta Italia sono più di duecento e cominciano a formare un vero e proprio network d’eccellenza L’Estetista APEO ha tutte le conoscenze teoriche e pratiche per effettuare trattamenti di bellezza e di benessere su persone che stanno affrontando le terapie oncologiche.

Tutte le pazienti vengono informate della possibilità di accedere all'Ambulatorio di estetica oncologica tramite un apposito depliant informativo che viene consegnato insieme ad altre informazioni circa i diritti dei pazienti oncologico al momento del ricovero in ospedale. Le pazienti al momento in trattamento sono ventuno. 

La previsione è di gestire circa sei pazienti ogni seduta estetica, con almeno tre trattamenti successivi o in base alla situazione clinica.

L’accesso sarà gestito direttamente dalle estetiste fornendo un numero telefonico a cui prenotarsi per il primo controllo.

Pubblicato il 21 maggio 2019

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell'informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su