La Colligiana indossa per il derby la maglia 'Salviamo il mondo' con una doppia valenza

L'Amministrazione comunale ha subito appoggiato l'iniziativa. «Ormai quello dei cambiamenti climatici e dell'emergenza ambientale è un problema che riguarda tutti noi» ha dichiarato il vice sindaco Stefano Nardi

 COLLE DI VAL D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Si è svolta ieri pomeriggio allo Stadio Gino Manni di Colle di Val d'Elsa la presentazione della maglietta che la Colligiana indosserà in occasione del derby di domenica prossima nell'attesissimo scontro col Poggibonsi. Una maglietta che, come ha ricordato il presidente Massimo Rugi, ha un doppio scopo sociale: quello di portare un messaggio di sensibilizzazione per la salvaguardia dell'ambiente e quello di solidarietà, visto che il ricavato delle magliette vendute sarà destinato alla neonata Associazione Cuore Bianco Rosso Onlus.

I giocatori di Ghizzani lasceranno per una volta le tradizionali casacche per indossare quelle verdi donate dalla ditta Rugi e messe in vendita per finanziare le attività benefiche in programma.

«Sappiamo bene quanto soffre il nostro pianeta - ha detto il presidente -. Chiedo a tutti i colligiani il sostegno per questa iniziativa per lanciare questo messaggio in favore dell'ambiente. Al di là di chi vincerà, spero che passi il messaggio».

Presente anche il Direttore Generale del Poggibonsi Calcio Giacomo Guidi, che ha spiegato: «Quando la settimana scorsa Massimo ci ha chiesto se potevamo fare qualcosa, abbiamo subito preso la palla al balzo. Noi come Poggibonsi domenica cominciamo la nostra battaglia contro la plastica allo Stadio Stefano Lotti. Dalle prime ore del mattino fino alla sera che non si va via. Quello dei rifiuti è un problema molto importante a livello mondiale, ma cominciamo dalle piccole cose. Massimo ci ha dato l'input per partire in questa iniziativa e noi abbiamo subito accettato».

L'Amministrazione comunale ha subito appoggiato l'iniziativa. «Ormai quello dei cambiamenti climatici e dell'emergenza ambientale è un problema che riguarda tutti noi - ha dichiarato il vice sindaco Stefano Nardi -. Stiamo lavorando sul tema della sensibilizzazione dei giovani all'interno delle scuole e della nostra comunità dal momento in cui ci siamo insidiati. Ci sembrava importante, oggi, essere a fianco della società, dei giocatori e dei tifosi. Domenica ci sarà il derby e una doppia sfida quindi, non solo sul campo ma anche di solidarietà e per l'ambiente».

«Vorrei sottolineare anche l'importanza di un'iniziativa di questo tipo e di come lo sport possa diventare uno strumento attraverso il quale si faccia informazione sociale ed educativa, forte e importante - ha aggiunto l'assessore allo Sport Serena Cortecci -. E' importante che ognuno di noi partecipi, perché ognuno può fare la sua. Mi fa molto piacere che il mondo sportivo si muova in questa direzione. Possiamo "salvare il mondo" soltanto se ognuno di noi fa la sua parte e credo che con iniziative di questo tipo si metta in atto un processo virtuoso».

Infine ha preso la parola la dott.ssa Liliana Signorini, presidente dell'Associazione Onlus “Cuore Biancorosso”, che collabora da dieci anni con la Scuola Calcio: «Ho sposato immediatamente l'idea della creazione della Onlus. Stiamo pensando di organizzare una serie di iniziative da fare per raccogliere dei fondi da destinare, quando poi decideremo a chi destinarli. Sono tutte iniziative ad offerta. Abbiamo già alcune cose in mente che riguardano anche il calcio femminile».

Le maglie personalizzate sono in vendita al costo di 30 euro presso la segreteria della Colligiana. Presenti anche alcuni giocatori e i tifosi, oltre ai consiglieri dell’Associazione Stefano Cinci, Roberto Francioli, Massimo Pandolfini e Nicola Paolino.

Pubblicato il 16 ottobre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su