Diba San Gimignano Oriental Flytek

La famiglia Siciliano-Volonnino e l'associazione Coccinelle donano un'apparecchiatura per il monitoraggio neuro evolutivo alla Terapia Intensiva Neonatale

Da un evento avverso a una straordinaria dimostrazione di generosità nei confronti della Terapia Intensiva Neonatale dell'Azienda ospedaliero-universitaria Senese

 SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

È la storia dei coniugi Daniela Volonnino e Roberto Siciliano che, lo scorso 3 maggio, hanno visto interrompersi la gravidanza della donna a causa della morte intrauterina del feto. In memoria di Leonardo, questo il nome che la coppia aveva scelto per il nascituro, è stata però organizzata una raccolta fondi che, unita al contributo dell’associazione Coccinelle-Amici del neonato onlus, ha portato all’acquisto e alla donazione di tutto l’occorrente per il monitoraggio neurologico e neuro-evolutivo dei bimbi nati prematuri. 

Si tratta di una telecamera e di un computer del valore complessivo 1500 euro. «È un dono straordinario e molto importante per seguire e documentare il neuro sviluppo dei bambini nati prematuri e/o con problemi neurologici – spiega la dottoressa Barbara Tomasini, direttore della UOC Terapia Intensiva Neonatale -. Non posso far altro che ringraziare questa coppia, per la forza dimostrata in un momento così difficile e per la grande sensibilità e generosità nei confronti della nostra struttura e di tutte le famiglie dei nostri piccoli pazienti». Oltre alla dottoressa Tomasini, erano presenti alla consegna i coniugi Volonnino-Siciliano e Simonetta Bianciardi presidente dell’associazione Coccinelle.

Potrebbe interessarti anche: Covid e scuola, a Poggibonsi in quarantena una classe del Mastro Ciliegia e tre delle Marmocchi

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 16 ottobre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su