Vivaio Il Roseto

La Florentia San Gimignano battuta per 6-1 sul campo della Roma

Una Roma troppo forte, una Florentia San Gimignano poco combattiva e remissiva, questa la sintesi della gara di ritorno dei quarti di Coppa Italia

 SAN GIMIGNANO
  • Condividi questo articolo:
  • j

As Roma: ​Baldi, Bernauer, Andressa (54’ Barusic), Giugliano (46’ Severini), Erzen (31’ Soffia), Bartoli (70’ Corrado), Serturini (46’ Corelli), Thomas, Bonfantini, Linari, Pettenuzzo
All. ​Elisabetta Bavagnoli
A disposizione: ​Caesar, Soffia, Banusic, Corrado, Swaby, Lazaro, Severini, Corelli, Massa

Florentia San Gimignano:​ Lonni, Ceci ©, Rodella (46’ Bogiioni), Bursi, Imprezzabile, Wagner (63’ Accornero), Bardin (69’ Lotti), Pugnali (46’ Dahlberg), Nilsson (63’ Anghileri), Cantore, Martinovic All. ​Stefano Carobbi
A disposizione: Friedli, ​Tampieri, Boglioni, Lotti, Dahlberg, Anghileri, Re, Dongus, Accornero

Direttore di gara: ​Sig. Vergaro (Bari) Primo Assistente:​ Sig. Belsanti (Bari) Secondo Assistente:​ Sig. Dentico (Bari)

Marcatrici​: 2’ Andressa (rig.), 9’ Bonfantini, 13’ Cantore, 24’ Bonfantini, 33’ Thomas, 41’ Serturini, 75’ Severini

Commento

Una Roma troppo forte, una Florentia San Gimignano poco combattiva e remissiva, questa la sintesi della gara di ritorno dei quarti di Coppa Italia. Le giallorosse, in un momento di forma strepitoso, hanno trovato un feeling con il goal mai avuto in queste due stagioni: il lungo lavoro di Bavagnoli sembra dare finalmente i suoi frutti. La Florentia San Gimignano non può nulla, il compito dopo il 4 a 0 dell’andata era arduo, ma le troppe disattenzioni in difesa e un atteggiamento troppo rinunciatario costano carissimo alle neroverdi.

Nel primo tempo le giallorosse passano subito in vantaggio, al 2’ Imprezzabile colpisce la palla col braccio da distanza molto ravvicinata sul cross di Serturini, per l’arbitro è rigore. Dal dischetto Andressa, Lonni intuisce ma non può arrivarci. Pochi minuti e le giallorosse raddoppiano in contropiede con Bonfantini. La partita sembra frizzante, al 13’ Cantore accorcia le distanze con un bel pallonetto a scavalcare Baldi, ma è solo un’illusione. Da lì in poi è un monologo giallorosso, con le ragazze allenate da Betty Bavagnoli che trovano con facilità altre 3 reti con Bonfantini, Thomas e Serturini. Sangi può recriminare per un fallo di mano in area non ravvisato dal direttore di gara, ma è stato troppo il divario visto nella prima frazione.

Nella ripresa è ancora un monologo delle padrone di casa, San Gimignano pur provando sempre a giocare il pallone non punge mai la difesa giallorossa. Poco da segnalare, tranne al 69’ il rientro in campo di Irene Lotti dopo un lungo periodo di indisponiipità e al 75’ il bellissimo goal di Emma Severini che con un destro preciso sotto l’incrocio dei pali trova il 6 a 1.

Doppio confronto completamente da dimenticare per le neroverdi, ora una pausa nazionali fondamentale per ritrovare energie, recuperare dagli acciacchi e ripartire in campionato: il 27 febbraio, alle 14.30, al Santa Lucia arriva la Fiorentina e ci sarà bisogno di una prestazione di altro livello.

Potrebbe interessarti: Niccolò Bigalli lascia il Poggibonsi per motivi di lavoro

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 14 febbraio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su