La prima rata IMU potrà essere pagata fino al 16 settembre

Il Comune di Gaiole in Chianti ha deciso di dare ai cittadini la possibilità di pagare la prima rata IMU fino al 16 settembre 2020 e la Tari per utenze domestiche prorogata al 30 giugno

 GAIOLE IN CHIANTI
  • Condividi questo articolo:
  • j

Il Comune di Gaiole in Chianti in considerazione dell'attuale situazione di difficoltà economica determinata dall'emergenza Covid-19 ha deciso di dare ai cittadini la possibilità di pagare la prima rata IMU fino al 16 settembre 2020 senza applicare alcuna sanzione.

Riguardo invece alla TARI per le utenze domestiche il pagamento della rata del 31 maggio è stato rimandato al 30 giugno. L'acconto TARI per le utenze non domestiche è rimandato a novembre in attesa di vedere gli effetti della stagione.

"Far slittare in avanti il pagamento delle imposte comunali è l'impegno che abbiamo preso con le famiglie e le imprese per accompagnare nel migliore dei modi la ripartenza dopo i mesi di lockdown - afferma il sindaco Michele Pescini - per le casse comunali questo significa rinunciare per il momento ad importanti entrate, un sacrificio necessario per tenere insieme la nostra comunità e pensare al futuro".

Potrebbe interessarti anche: Asl Sud Est: prenotazioni online nuovamente attive

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 30 maggio 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su