La trippa alla fiorentina: intramontabile nella cucina toscana

Un secondo gustosissimo piatto tipico della tradizione toscana a base di frattaglie

 TRIPPA ALLA FIORENTINA
  • Condividi questo articolo:
  • j

La nostra terra di Toscana è ricca di arte, cultura, storia, natura, tradizioni e buon cibo. Una delle ricette più tipiche di secondi piatti tradizionali della ricca gastronomia è a base di frattaglie, quindi con ingredienti “poveri” a costo moderato.

Per 4 persone:

1 kg trippa precotta
300 g di pomodori pelati
1 costa di sedano
1 carota
1 cipolla
prezzemolo
parmigiano grattugiato q.b.
1/2 bicchiere di vino bianco
olio extravergine d’oliva nostrano
sale e pepe q.b.

Preparazione

Tritate il sedano, la carota e la cipolla e soffriggeteli in una casseruola con un filo d’olio.

Tagliate la trippa a piccole listarelle e quando gli odori saranno rosolati aggiungetela al soffritto. Fate insaporire per 5 minuti e poi sfumate con il vino bianco.

Unitevi i pomodori pelati tritati grossolanamente e cuocete per circa 20-25 minuti, a fuoco moderato. Regolate di sale e pepe, a fine cottura aggiungete del prezzemolo tritato.

Servite la trippa cospargendola con un pò di parmigiano grattugiato e accompagnandola con dei crostoni di pane abbrustolito.

Vino in abbinamento: Chianti Classico.

Si può conservare in frigorifero dentro ad un contenitore con coperchio per 3 giorni.

Potrebbe interessarti anche: Pici all'aglione, un classico che non stanca mai

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 5 giugno 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su