La Val d'Elsa sul grande schermo, sta per uscire “Voice from the Stone” con Emilia Clarke

Eccoci giunti alla seconda parte del tour dei film che hanno portato la Val d'Elsa sul grande schermo. Questa volta abbiamo deciso di occuparci di una pellicola che sta per uscire nelle sale. Si tratta di "Voice from the Stone", l'opera di Eric D. Howell girata in provincia di Siena. Si possono vedere sul grande schermo scorci di Colle Alta, ma la gran parte del thriller è girato nel magico castello di Celsa a Sovicille, un luogo che è mistico e incantevole allo stesso tempo

  • Condividi questo articolo:
  • j

Eccoci giunti alla seconda parte del tour dei film che hanno portato la Val d'Elsa sul grande schermo. Questa volta abbiamo deciso di occuparci di una pellicola che uscirà nelle sale nel 2017. Si tratta di "Voice from the Stone", l'opera di Eric D. Howell girata in provincia di Siena. Si possono vedere sul grande schermo scorci di Colle Alta, ma la gran parte del thriller è girato nel magico castello di Celsa a Sovicille, un luogo che è mistico e incantevole allo stesso tempo. La storia è ambientata nella Toscana degli anni '50. Il film si presenta come un giallo-psicologico dal carattere quasi soprannaturale, riprendendo così un po’ lo stile americano alla “Hitchcock”, anche se la troupe e lo stampo risentono senza dubbio del “Made in italy”. Pur essendo targato U.S.A, è tratto infatti dal romanzo di Silvio Raffo “Voce della pietra” (finalista al Premio Strega del 1997) e interpretato da grandi attori italiani come Remo Girone e Caterina Murino. 

Il film, pieno di colpi di scena e ricco di tensione, ci permette di assistere per la prima volta a un genere che non aveva mai interessato il nostro territorio. Al centro della scena c'è inoltre una delle nostre bellezze più misteriose e meno conosciute, che vale la pena di vedere sia nello schermo che dal vivo. “Voice from the stone” è perciò un buon esempio, che forse lascia quasi pensare che il nostro Paese possa tornare ad avere a un ruolo di spicco nell’industria cinematografica, portando qualcosa di innovativo e di differente.

La trama 
Non poteva esserci luogo migliore che il castello di Celsa per la dimora della famiglia benestante del piccolo Jakob, il quale, dopo la prematura scomparsa della madre, si è chiuso in un silenzio imperterrito. Per aiutare il figlio ad uscire dal suo isolamento, il padre chiama un'infermiera, Verena, interpretata dalla giovane stella, protagonista della serie televisiva “Trono di spade”, Emilia Clarke. Ricevuto l’incarico, la ragazza si reca al castello con l’obiettivo di far superare al piccolo il trauma, ma ben presto si accorge che forse anche qualcos’altro rende la vita del bambino tanto difficile. Da qui in poi comincia l’avventura di Verena insieme a Jakob, in un intersecarsi inquietante di segreti, di nuovi personaggi e di spiriti. Tutti questi elementi creano una rete di forza maligna attorno alle vecchie pietre del castello che terrorizza la malcapitata. 

Carlo Busini

Pubblicato il 9 dicembre 2016

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su