La Val d'Elsa unita nel ricordo dell'eccidio di Montemaggio. Celebrazioni dedicate a Meoni

Le iniziative cominceranno venerdì 23 marzo alle ore 9.30 nell'Aula Magna dell'Istituto Comprensivo Don Milani a Tavarnelle, con il consueto Consiglio Comunale in adunanza aperta alla presenza degli studenti e dei rappresentanti istituzionali. Sabato 24 verrà inaugurata a Vico d'elsa la mostra video fotografica "Piero Bartalini, la storia e la sua storia" (ore 16.00), seguita dal convegno "Vittorio Meoni. L'uomo. Il partigiano" (ore 16.30)

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Era il 28 marzo del 1944. Alla Porcareccia, sul Montemaggio vennero uccisi, barbaramente fucilati dai fascisti, diciannove giovani partigiani. Questi i loro nomi: Aladino Giannini, Dino Furresi, Giovanni Cappelletti, Angiolo Bartalini, Onelio Volpini (Volpe), Piero Bartalini, Elio Lapini, Livio Livini, Ezio Grassini, Franco Corsinovi, Virgilio Ciuffi, Giovanni Galli, Luigi Vannetti, Folco Martinucci, Emilio Berrettini, Livio Levanti, Emilio Nencini, Enzo Busini, Orvino Orlandini.

Con loro c'era anche Vittorio Meoni, l'unico sopravvissuto, l'unico che riuscì a fuggire e a raccontare quanto accaduto. Vittorio è scomparso il 16  agosto 2017 all'età di 94 anni. Lo scorso anno, in occasione del 73esimo anniversario dell'eccidio, aveva mandato agli studenti una lettera toccante. I comuni di Barberino Val d'Elsa (quest'anno ente capofila), Colle di Val d'Elsa, Poggibonsi, Casole d'Elsa, Certaldo, Gambassi Terme, Monteriggioni, Radicondoli e San Gimignano dedicano a lui il programma delle celebrazioni.

Le iniziative cominceranno venerdì 23 marzo alle ore 9.30 nell'Aula Magna dell'Istituto Comprensivo Don Milani a Tavarnelle, con il consueto Consiglio Comunale in adunanza aperta alla presenza degli studenti e dei rappresentanti istituzionali. Sabato 24 verrà inaugurata a Vico d'elsa la mostra video fotografica "Piero Bartalini, la storia e la sua storia" (ore 16.00), seguita dal convegno "Vittorio Meoni. L'uomo. Il partigiano" (ore 16.30).

Domenica 25 marzo, invece, dopo la Messa in suffragio dei caduti e la deposizione della corona al monumento ai caduti di Barberino Val d'Elsa e alla tomba di Piero Bartalini a Vico d'Elsa, il programma prosegue sul Montemaggio (ore 14.45 ritrovo alla Porcareccia) dove si terrà la celebrazione ufficiale. Interverranno il sindaco di Barberino Val d'Elsa Giacomo Trentanovi, la vice presidente della Regione Toscana Monica Barni, la presidente nazionale dell'ANPI Carla Nespolo, la presidente del Comitato Provinciale ANPI di Siena Silvia Folchi. Con la partecipazione della Filarmonica G. Verdi di Marcialla.

Alla fine sarà possibile visitare gratuitamente Casa Giubileo, dove verrà offerta una merenda a tutti i presenti.

Pubblicato il 19 marzo 2018

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su