Lavori di pavimentazione sull'Autopalio: da lunedì 24 chiuso lo svincolo di Badesse

Sono stati infine completati gli interventi per l’installazione di attenuatori d’urto in corrispondenza delle uscite degli svincoli nonché gli interventi per la chiusura dei varchi lungo lo spartitraffico centrale tramite barriere amovibili che scongiurano il rischio di invasione della carreggiata da parte di veicoli in svio provenienti dalla carreggiata opposta, ma allo stesso tempo consentono una rapida apertura del varco in caso di necessità

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Riprendono sulla direttrice Siena-Firenze i lavori di risanamento profondo del piano viabile con realizzazione di asfalto drenante nei tratti non ancora interessati su circa 6 km della tangenziale Ovest di Siena e sul tratto senese del raccordo autostradale Siena-Firenze, per complessivi 4,7 milioni di euro.

Gli interventi, in gran parte eseguiti prima di agosto, completeranno il piano di riqualificazione e miglioramento dei livelli di sicurezza avviato tre anni fa da Anas per un investimento complessivo di oltre 46 milioni di euro, di cui 26,5 milioni di euro avviati nel biennio 2016-2017 e 20 milioni di euro avviati nel 2015.

Per consentire i lavori, da lunedì 24 settembre il transito sarà consentito a doppio senso di marcia su un’unica carreggiata per un tratto di 2,9 km tra Badesse e Siena Nord, mentre lo svincolo di Badesse sarà temporaneamente chiuso in ingresso in direzione Siena fino al completamento del cantiere, previsto entro il 9 ottobre 2018.

Solo nell’ultimo anno e mezzo Anas ha completato il risanamento di oltre 30 km di carreggiata con realizzazione di asfalto drenante. Inoltre sono stati realizzati interventi per l’allargamento della sede stradale in vari punti dell’infrastruttura e per la riqualificazione dei viadotti e ammodernamento delle barriere di sicurezza, per un investimento complessivo di oltre 15,8 milioni di euro.

Sono stati infine completati gli interventi per l’installazione di attenuatori d’urto in corrispondenza delle uscite degli svincoli nonché gli interventi per la chiusura dei varchi lungo lo spartitraffico centrale tramite barriere amovibili che scongiurano il rischio di invasione della carreggiata da parte di veicoli in svio provenienti dalla carreggiata opposta, ma allo stesso tempo consentono una rapida apertura del varco in caso di necessità.

Pubblicato il 22 settembre 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su