Le pizzette con il Bimby: la ricetta secondo Mattia

 TOSCANA
  • Condividi questo articolo:
  • j

La storia della pizza ha origini antichissime, anche se è solo nell'ultimo secolo che il sapido disco di pasta, mozzarella e pomodoro fa parte dell'olimpo gastronomico mondiale. L'usanza di collocare gli alimenti sopra un piatto di farina impastata e cotta è diffusa ovunque e in tutte le epoche. Vediamo come, in Italia, man mano prende forma per diventare il piatto simbolo dell'italianità nel mondo, la cui arte per i compleanno dei vostri bambini o per un aperitivo tra amici. La ricetta è facilissima anche senza il Bimby. Basterà seguire il procedimento utilizzando una planetaria.

Ingredienti

- 250g di farina manitoba
- 250g di farina 00
- 350ml di latte
- 50g di burro
- 2 cucchiaini di zucchero
- 2 cucchiaini di sale
- 7gdi lievito disidratato

Per condire:

- 1 pomodor pelato
- origano q.b.
- 1 pizzico di bicarbonato
- 1/2 cucchiaino di sale
- 1/2 cucchiaino di zucchero
- olio q.b.

Procedimento

Aggiungi il latte e il burro nel boccale e avvia il dispositivo per un minuto, 37°, vel. 1. Aggiungi zucchero e lievito (10 secondi, vel. 3). Aggiungi farina e sale e impasta (2 min., vel. spiga). Lascia lievitare fino al raddoppio per circa due ore. Condisci un pomodoro pelato con un pizzico di bicarbonato, un pizzico di sale, un filo d'olio e un pizzico di zucchero e frulla per qualche secondo (ve. turbo). In questo modo lo insaporirai bene. Fai tante palline e disponile in una teglia con carta da forno e metti il pomodoro precedentemente condito. Se l'impasto è troppo umido, asciugalo con della farina. Fai lievitare per 15 minuti. Metti la mozzarella a pezzetti circa 6/8 minuti prima della fine della cottura. 



Mattia Compagnucci. Classe 1996, cresce a contatto con la natura. La sua famiglia è proprietaria di un'azienda che produce vino e olio da oltre sessantacinque anni. Ha frequentato l'istituto alberghiero "Federigo Enriques" di Castelfiorentino, dove si è diplomato con una tesina dal titolo "L'influenza del cibo nella letteratura e televisione", intrecciando le sue due passioni, ovvero la cucina e la scrittura. Nel 2017 pubblica il suo primo romanzo giallo, Questione d'onore, ambientato a Firenze che narra le vicende dell'ispettrice Adele Hope Olivieri. 

Nel 2018 inizia a curare rubriche di cucina per vari giornali, fino alla nascita del suo blog "La Buona Penna", dove non solo parla di ricette ma anche di lettura e aneddoti. Un incontro perfetto che lo ha portato recentemente come ospite nel programma "Casa Alice insieme".

Pubblicato il 4 ottobre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su