Life Strade, il progetto per prevenire gli incidenti dovuti all'attraversamento stradale degli animali selvatici

Il sistema di prevenzione degli incidenti stradali con la fauna selvatica sperimentato nell’ambito del progetto Life Strade si basa su sensori a infrarossi che, se rilevano la presenza di un animale selvatico a bordo strada mentre sopraggiunge un veicolo, inviano la segnalazione via modem a una centralina elettronica. Questa, a sua volta, avverte gli automobilisti del pericolo con un lampeggiante e, se il conducente non rallenta, fa azionare uno strumento di dissuasione acustica (il verso di un lupo, i rumori di una battuta di caccia al cinghiale o altro) per allontanare l'animale in direzione opposta alla strada

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

Prosegue “l’operazione sicurezza” firmata da Life Strade, il progetto che punta a prevenire gli incidenti dovuti all’attraversamento stradale degli animali selvatici, mantenere la biodiversità e sensibilizzare i cittadini sul rispetto e la tutela dell’ambiente.


L'iniziativa, che vede come ente capofila la Regione Umbria, coinvolge anche la Regione Marche e Toscana e le cinque province di Terni, Perugia, Grosseto, Siena e Pesaro e Urbino. In totale sono 6 i dispositivi istallati ad oggi in Toscana, tra cui 3 in provincia di Siena: il primo sulla SP541 al Km 14,700, il secondo sempre sulla SP 541 al Km 7,400 e infine il terzo sulla SP 3.

Il sistema di prevenzione degli incidenti stradali con la fauna selvatica sperimentato nell’ambito del progetto Life Strade si basa su sensori a infrarossi che, se rilevano la presenza di un animale selvatico a bordo strada mentre sopraggiunge un veicolo, inviano la segnalazione via modem a una centralina elettronica. Questa, a sua volta, avverte gli automobilisti del pericolo con un lampeggiante e, se il conducente non rallenta, fa azionare uno strumento di dissuasione acustica (il verso di un lupo, i rumori di una battuta di caccia al cinghiale o altro) per allontanare l'animale in direzione opposta alla strada.


Il 27 ottobre, il progetto Life Strade è stato presentato a Colle di Val d'Elsa (SI), nell’ambito dell’iniziativa “La strada tra passione e sicurezza” per una guida consapevole e responsabile, promosso e coordinato dal Comitato Associazioni sportive senesi.

Tra le istituzioni che hanno collaborato a questo evento ricordiamo Carabinieri, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Polizia Stradale, Polizia Municipale (Siena, Chiusi, Montepulciano), 118, Motorizzazione civile, Polizia Provinciale, e molti altri soggetti sia pubblici che associazioni private.

A questa giornata hanno partecipato circa 500 ragazzi delle Scuole Medie Superiori della provincia di Siena.

La polizia provinciale di Siena ha illustrato le attività di progetto LIFE STRADE per sensibilizzare le nuove generazioni sul fenomeno degli incidenti stradali con la fauna selvatica.

www.lifestrade.it
Facebook: Progetto Life Strade
spot: You Tube

Pubblicato il 3 novembre 2015

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su