Lockdown nel weekend: oggi il governo decide sulle nuove misure anti coronavirus

Oggi la riunione per definire le modifiche al Dpcm

 ITALIA
  • Condividi questo articolo:
  • j

La posizione degli esperti è netta: le misure sarebbero insufficienti per fronteggiare l'emergenza dovuta ad un aumento dei contagi, da qui la richiesta di rendere automatico il passaggio in zona rossa per quei territori che presentano 250 contagi ogni 100.000 abitanti. 

Per questo oggi si riunirà la cabina di regia e saranno definiti i dettagli per stringere le maglie in modo tale che le nuove regole entrino in vigore già dal prossimo fine settimana. Al vaglio la decisione che prevederebbe di impedire gli spostamenti delle persone così come in zona rossa - tranne che per motivi di lavoro, salute oppure urgenza - oppure mantenere una maggiore libertà di movimento come durante le festività di Natale, quando tutta Italia era stata inserita in fascia arancione impedendo così la circolazione fuori dal proprio Comune ma permette di uscire di casa dalle 5 alle 22. 

Bar e ristoranti 

Queste tipologie di esercizi commerciali dovrebbero essere chiusi nel fine settimana anche in fascia gialla. Sarà consentito l'asporto (per i bar fino alle ore 18.00) e la consegna a domicilio. 

Lockdown in zona rossa

Per i territori che dovessero essere collocati in zona rossa scatterebbe un vero e proprio lockdown con negozi chiusi, spostamenti vietati e attività motoria consentita solo nei pressi della propria abitazione. In quest'ottica sarà dura anche riaprire i cinema ed i teatri nelle zone gialle a partire dal 27 marzo: ad ogni modo, il ministero della cultura è al lavoro per proporre la stessa regola applicata a mostre e musei, ovvero consentire l’ingresso del pubblico in sala dal lunedì al venerdì.

Potrebbe interessarti anche: Scuola materna San Giuseppe: tra i bambini 13 casi positivi alla variante inglese del coronavirus

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 10 marzo 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su