Concessionaria Ugo Scotti Panda

Luci smart, illuminazione green nelle frazioni

Il Comune attua il piano di riqualificazione energetica e rinnova il sistema di illuminazione pubblica a Barberino, Tavarnelle e nelle frazioni

 BARBERINO TAVARNELLE
  • Condividi questo articolo:
  • j

Lampade e luci smart che ottimizzano i consumi, riducono l’inquinamento luminoso e migliorano la qualità dell’illuminazione rendendo strade e centri abitati del Chianti e della Valdelsa più sicuri e belli. Prosegue il piano di interventi inserito nel più ampio progetto di riqualificazione ed efficientamento energetico che la giunta Baroncelli ha deciso di mettere in atto con l’obiettivo di rinnovare il sistema di illuminazione pubblico a Barberino, Tavarnelle e nelle frazioni del territorio.

Abbiamo sostituito gli impianti di vecchia generazione a sodio a pressione – fa sapere l’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Fontani - con moderni punti luce caratterizzati dalla tecnologia a led, il progetto di riqualificazione energetica ha coinvolto molti punti del nostro territorio, come il centro storico di Vico d’Elsa, via della Villa e via Zaccardo, e nell’area industriale di  Barberino Val d’Elsa, nella zona di Chiano, anche nel borgo di San Filippo siamo intervenuti installando nuovi corpi luce che, oltre ad  abbattere i consumi, permettono una maggiore visibilità e dunque garantiscono migliori condizioni di sicurezza”.

L’ultimo pacchetto di interventi sulla rete dell’illuminazione pubblica ha richiesto un investimento complessivo pari a circa 100mila euro. Tra le opere concluse anche il posizionamento in via Naldini, nel centro storico di Tavarnelle, del lampione di foggia antica ma dalla moderna tecnologia a led, tesa al contenimento dell’inquinamento luminoso e all’abbattimento dei consumi energetici. L’opera ha sancito il completamento del progetto di riqualificazione urbana che ha interessato tutta l’area dell’antico quartiere di via Naldini con la realizzazione dei sottoservizi, il rifacimento della strada e del marciapiedi, la creazione di nuovi punti di sosta e ritrovo per la comunità. “Nelle fasi successive del piano di efficientamento energetico abbiamo in programma – aggiunge l’assessore - la sostituzione dei punti luce in via Roma e in viale della Rimembranza, in quest’ultimo caso effettueremo anche il cambio dei lampioni”.

Altro intervento portato a termine è l’attività di manutenzione straordinaria della rete di illuminazione pubblica che ha riguardato un’area della frazione di Sambuca Val di Pesa. “Abbiamo provveduto a ripristinare un guasto di rilievo – rende noto l’assessore Fontani - nel tratto stradale compreso tra il ponte di via Giovanni XXIII e al bivio per Badia Passignano”.

Efficienza e sostenibilità sono i principi che stiamo perseguendo per rendere il territorio più bello e sicuro – conclude il sindaco David Baroncelli – i nuovi impianti luminosi ci permettono non solo di rientrare nel piano di contenimento dell’inquinamento luminoso ma di mettere in atto un effettivo risparmio energetico, i nuovi sistemi a led consumano 3 volte in meno rispetto ai precedenti riducendo notevolmente le emissioni di Co2 nell’ambiente. I nuovi impianti luce che abbiamo installato si inseriscono nel contesto urbano anche dal punto di vista estetico e sono funzionali alla riduzione della dispersione luminosa. Ad esempio per la frazione di Sambuca i punti luce che illuminano la terrazza panoramica lungo i giardini pubblici, oggetto di un recente intervento di restyling, utilizzano il sistema cut-off che orienta la luce verso il basso, direttamente sulla strada, evitando così la dispersione della luce, in base alle normative vigenti”.

Potrebbe interessarti anche: Prescrizioni anti coronavirus, clandestino girovaga per Siena: denunciato dalla Finanza

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie 

Pubblicato il 26 marzo 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j
Torna su