Luoghi romantici appartati della Valdelsa e dove trovarli

La narrazione dei luoghi d'amore e degli innamorati nelle città e nei borghi della Valdelsa

 VALDELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

A far l'amore comincia tu… cantava l’insostituibile Raffaella Carrà. Benissimo, ma dove? I più simpatici, potrebbero rispondere da Trieste in giù, ma non è questo il caso.

Per le giovani coppie cercare un po’ di intimità e solitudine potrebbe diventar difficile, tra vari lockdown e coprifuoco il rischio è quello di avere sempre casa occupata. 

Non si tratta solo di amore, inteso come incontro fisico e carnale, ma l’amore del conoscersi, del parlarsi, dello stare insieme, del commentare uno scorcio tra colline, vigne ed ulivi. La Valdelsa offre anche questo, aspetto che non può dare una Metropoli o una grande città è quello di darsi un appuntamento all’aria aperta, senza bar o pub, senza caffè o apertivi, ma stare a contatto con il creato.

Ritornano di moda - ammesso che siano mai passate - le esperienze bucoliche, a diretto contatto con la natura, con le stelle, la luna e quel venticello, che domani ti farà arrivare quel leggero mal di gola o raffreddore.

Alcuni decenni fa, per svariati anni, esperienze di questo tipo erano sostanzialmente impossibili da attuare, specialmente in Toscana, per la paura - giustificata - del mostro di Firenze. Oggi l’unico rischio che rimane è quello di prendere una sanzione amministrativa. 

La macchina diventa così un rifugio d’amore, un luogo non vile, non volgare o pacchiano, ma lo scrigno di amori giovanili, di contorsioni improbabili, ma che evocano leggerezza e la bellezza della semplicità. Quel sorridersi al buio e spostare il seggiolino del passeggero, farlo ritrovare in una posizione scorretta ad uno dei propri familiari, che gentilmente non fa domande, ma semplicemente rievoca ricordi passati e si lascia scappare un sorriso.

Quali sono, però, i luoghi più romantici in Valdelsa?

Partendo da Colle di Val d’Elsa, sicuramente zona S. Andrea, con la visuale di tutto il Borgo e Castello oppure le zone dei cimiteri, che potrebbe sembrare una scelta macabra, ma in realtà è un luogo dove vita e morte si uniscono.

Poggibonsi la zona del Vallone, sotto San Lucchese e Fortezza, sono da sempre i luoghi dei primi incontri, delle passeggiate mano nella mano, dei baci di una coppia appena nata.

Il cuore del romanticismo in Valdelsa potrebbe essere ritrovato nelle zone che vanno da Abbadia Isola a Monteriggioni. Le mura, l’evocazione dell’amor gentile, quel “Foco d’amore in gentil cor s’aprende”, il sacrificio d’amore ed il guardarsi negli occhi passeggiando per le viuzze di Monteriggioni in un’estate che sta per iniziare.

Le vigne e le campagne della Valdelsa sono la vera casa delle giovani coppie che imparano a conoscere dove poter vedere i tramonti più belli e le zone più solitarie. 

I borghi che costellano il Comune di Casole d’Elsa, come Monteguidi o i casali immersi nel giallo di Siena. Alcuni dei poderi casolesi prendono addirittura come toponomastica dei nomi legati agli innamoramenti. 

San Gimignano è la Parigi del territorio, ricca di luoghi romantici ed appartati dove conoscersi, capire se dopo il primo appuntamento ce ne sarà un altro ed un altro ancora, parlare di sé, di quello che si studia, dell’Università e delle passioni. Per capire se è “quello/a giusto/a” la città delle torri ed il parco della Rocca di Montestaffoli è la scelta ideale.

Questa descrizione della Valdelsa dell’amore non voleva essere un mero elenco di luoghi appartati, ma la narrazione di esperienze di innamorati, invaghiti, amanti, romantici e sedotti dallo stare insieme, che si incontrano nei luoghi più belli del nostro territorio per godersi una chiacchiera che sovrasta l’altra per la voglia di conoscersi ed un amore che sta per nascere o forse no.

Lodovico Andreucci

Potrebbe interessarti anche: Weekend in Valdelsa Fiorentina: dove andare e cosa fare

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 11 luglio 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su