M5Stelle di Colle sulla scuola in via Volterrana

«Leggiamo sulla pagina (sul profilo ndr) Facebook dell’Associazione di Su Per Colle la risposta alla nostra ferma opposizione per la realizzazione della nuova scuola in via Volterrana». Esordisce così il post sul blog del Movimento Cinque Stelle di Colle di Val d'Elsa, ancora sull'annosa questione della scuola in via Volterrana

 
  • Condividi questo articolo:
  • j

«Leggiamo sulla pagina (sul profilo ndr) Facebook dell’Associazione di Su Per Colle la risposta alla nostra ferma opposizione per la realizzazione della nuova scuola in via Volterrana». Esordisce così il post sul blog del Movimento Cinque Stelle di Colle di Val d'Elsa, ancora sull'annosa questione della scuola in via Volterrana.  «Basterebbe riportare il recente parere negativo - si legge sul sito - al progetto da parte della Soprintendenza delle Belle Arti per le Province di Siena, Grosseto ed Arezzo, datato 21/09/2015, per comprendere l’assurdità delle tenace difesa da parte dell’attuale Amministrazione. Vorremmo quindi citare alcuni passi della risposta della stessa Soprintendenza:

“considerata la valenza storico-artistica del Villino Napoleoni […] considerato il rapporto che sempre si instaura tra bene monumentale tutelato ed il contesto caratterizzato dalla presenza di bastioni monumentali e dalle mura civiche colligiane […] ricordato che non è possibile distruggere, anche parzialmente, beni tutelati e che deve essere la funzione (ovvero il progetto) proposta ad adattarsi alle esigenza di tutela monumentale e non viceversa […] si esprime parere negativo alla risagomatura ed arretramento del muro del Villino Napoleoni invitando (l’Amministrazione) nel contempo a elaborare una previsione progettuale dell’area antistante il Villino e le mura meno impattante e deconnotante lo storico contesto d’inserimento […] individuare una diversa localizzazione ed inserimento dell’edificio scolastico…"».

«Fateci capire - continuano i grillini -: bastava quindi che l’Ufficio Tecnico Comunale, o il suo progettista, si recasse presso la stessa Soprintendenza, ponendo alla sua attenzione il progetto preliminare e tutto sarebbe finito! Invece, caparbiamente, e non per convinzione, hanno continuato ad appoggiare questa assurda idea.

Noi del M5S abbiamo da tempo denunciato l’inefficienza del patrimonio di edilizia scolastica Comunale, sia tramite fonti Istituzionali (nel mese di Marzo durante la Commissione Consiliare oppure ad Aprile in Consiglio Comunale), che sui giornali online (a fine Luglio attraverso Ilcittadinoonline.it, Gonews.it, Valdelsa.net), e concordiamo sul fatto che da decenni nulla si era fatto per ovviare a questa situazione».

«Sarebbe stato molto meglio coinvolgere e considerare la costruzione di una scuola sostenibile - si legge in fondo al post -, come é possibile fare ai tempi attuali, che garantirebbe una sicurezza maggiore per i bambini e avrebbe un impatto notevolmente meno pesante sull’ambiente e sulle nostre tasche. Noi del M5S non facciamo cattiva informazione, né tanto meno un cattivo servizio alla comunità. Cittadini colligiani svegliatevi!

L’inizio lavori del Ponte di San Marziale, la nuova scuola di Via Volterrana, il futuro progetto di P.zza Nova (Piazza Bartolomeo Scala ndr), tutte opere escluse da qualsivoglia discussione e concertazione preventiva con la cittadinanza! Rimarremo sempre a fianco dei cittadini e lotteremo sino alla fine per far vincere la democrazia».

Pubblicato il 29 settembre 2015

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su