Maltempo: esondazioni e allagamenti anche in Val d'Elsa

Vista la situazione di criticità diffusa, si consiglia di mettersi alla guida solo in caso di effettiva necessità, e comunque di prestare la massima attenzione negli attraversamenti dei corsi d'acqua e nel transito delle zone depresse (sottopassi stradali, zone di bonifica). Evitare di attraversare le aree allagate anche se apparentemente con poca acqua. Si invitano i cittadini a seguire le indicazioni dell'autorità di protezione civile locale (Comune) e tenersi aggiornati tramite i canali informativi istituzionali

 VAL D'ELSA
  • Condividi questo articolo:
  • j

Permane l'allerta meteo emesso ieri dalla Sala operativa della protezione civile regionale per pioggia, vento, temporali e mareggiate. La protezione civile sta seguendo costantemente la situazione. Provincia, Prefettura, Vigili del Fuoco stanno monitorando il tutto con interventi mirati. 

Per domani, lunedì 18 novembre, scuole chiuse nell'Empolese Valdelsa.

Problemi alla viabilità

Le abbondanti piogge della notte hanno fatto innalzare i livelli idrometrici del reticolo principale. Le criticità maggiori si riscontrano sulla viabilità, con allagamenti diffusi. Chiusa la carreggiata dell'Autopalio in direzione Firenze all'altezza di Bargino a causa di una frana. I tecnici Anas sono in questo momento a lavoro per risolvere il problema, ma intanto per chi percorre la Siena-Firenze verso il capoluogo toscano l'uscita obbligatoria è a Bargino con rientro a San Casciano. Allagamento anche nella zona di Petrazzi, sulla Sr 429, a Castelfiorentino. A Sovicille la strada Provinciale 99 è stata temporaneamente chiusa per allagamenti fra il bivio per Brenna e l'innesto con la Siena Grosseto. A Certaldo chiuse la strada per Castelfiorentino all'altezza di Pesciola, Pian di Sotto, Via Carlo Alberto Dalla Chiesa, La steccaia, Piangrande incrocio San Martino a Maiano, Via Toscana. Criticità e allagamenti inoltre all'Hotel Certaldo e Pian di Sotto.

 

Vista la situazione di criticità diffusa, si consiglia di mettersi alla guida solo in caso di effettiva necessità, e comunque di prestare la massima attenzione negli attraversamenti dei corsi d'acqua e nel transito delle zone depresse (sottopassi stradali, zone di bonifica). Evitare di attraversare le aree allagate anche se apparentemente con poca acqua. Si invitano i cittadini a seguire le indicazioni dell'autorità di protezione civile locale (Comune) e tenersi aggiornati tramite i canali informativi istituzionali.

Esondazione dei fiumi

Le piogge incessanti hanno provocato straripamenti di torrenti e fiumi. Nel corso della notte, con la perturbazione che è rimasta stanziale per lunghe ore su tutto il territorio regionale la situazione è andata complicandosi per tutti i corsi d’acqua. Si registrano esondazioni dello Staggia e del fiume Elsa a Poggibonsi (nelle foto in alto), del fiume Elsa anche in Pian dell'Olmino (Casole d'Elsa) e a San Gimignano.

Allagato il Castello della Magione a Poggibonsi: «Questa mattina le acque del torrente Staggia hanno allagato il Castello della Magione - viene scritto sui social -. Chiediamo un aiuto a tutti, anche economico. Da una prima stima, i danni sono ingenti».

 

 

 

AGGIORNAMENTO

Pubblicato il 17 novembre 2019

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti