Manca poco alla 25esima edizione di Visionaria Film Festival: dal 10 al 18 novembre

Cinquanta cortometraggi in gara su diverse categorie, voto del pubblico, giurie speciali, un programma per bambini, un'antologia dei migliori cortometraggi nella storia del festival

Commenti 0
  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Sono passati ventotto anni dalla prima edizione del Visionaria International Film Festival e venticinque gli anni di festival organizzati dall’Associazione Culturale Visionaria. La rassegna apre i battenti sabato 10 novembre e proseguirà fino al 18 novembre Sala Tamagni e Sala Cultura di San Gimignano con un calendario ricco di tanti appuntamenti e novità. Cinquanta cortometraggi in gara su diverse categorie, voto del pubblico, giurie speciali, un programma per bambini, un'antologia dei migliori cortometraggi nella storia del festival, dibattiti, presentazioni di libri, incontri e anteprime. Tutto a ingresso gratuito.

«Abbiamo percorso molti chilometri spostando il festival in più sedi - si legge sul sito - (da Siena a San Gimignano passando - giro lungo - da Piombino e Castelnuovo Berardenga), abbiamo visionato non sappiamo quante ore di cortometraggi, abbiamo aperto a linguaggi nuovi e nuove frontiere del cinema, sempre con una visione visionaria del cinema, abbiamo proposto al pubblico un linguaggio sempre nuovo, ci siamo innamorati di brevi capolavori e ne abbiamo odiati altri. Tutto questo lo abbiamo fatto per venticinque edizioni e lo faremo per altrettante. Per il 2018 però vogliamo alleggerirci, pensiamo che dopo 25 edizioni ci potessimo concedere un po’ di leggerezza e parafrasando il motto latino secondo cui una volta l’anno sia lecito impazzire vogliamo ribadire che almeno una volta ogni 25 edizioni si può far impazzire un programma di festival». 

Il programma 

Il festival comincia sabato 10 novembre alle 18.00 con l’inaugurazione della mostra di VisionArt, il concorso internazionale di videoarte a tema"la vacanza". Alle 21.00 “Il meglio dei nostri 25 anni”, un'antologia dei tanti corti selezionati in questo primo quarto di secolo. Lunedì alle 14.00 proiezione speciale alla casa di reclusione di Ranza dei corti in gara della sezione internazionale, che proseguirà allo stesso orario anche il giorno successivo, martedì 13. Giovedì 15 novembre, alle 18.00, sarà inaugurata la mostra "Mare Corto", una serie di fotografie con cui il giornalista Matteo Tacconi e il fotografo Ignacio Maria Coccia mettono a frutto un lungo viaggio per coste e isole adriatiche, durato dal settembre 2015 all’aprile 2017, cercando di restituire dignità a quello che comunemente viene considerato un mare minore. Più di diecimila i chilometri percorsi, tra strade costiere e insulari. Alle 21.00 proiezione dei cortometraggi della sezione, una delle novità di questa edizione, di cinema comico e grottesco, generi che storicamente hanno avuto un ruolo molto importante nella lunga storia di Visionaria (qui l'elenco completo). Venerdì 16, alle 18.00, sarà la volta della presentazione del libro Storie di baci​ (Robin editore) di Alessandro Gianetti, che dialogherà con Maria Cristina Addis sulla grande, infinita casistica di baci dati al volo, la summa dei più celebri nell'arte e nella letteratura. Alle 21.00 la proiezione dei corti della sezione internazionale con il voto del pubblico (qui l'elenco completo). L'ultimo weekend del Festival inicia, sabato 17, con un appuntamento dedicato ai più piccoli: l'incontro, alle 15.30, della sezione "Food and Water" con i bambini di San Gimignano. Alle 17.00 il talk tenuto da Luca Illetterati, ordinario di filosofia teoretica all’Università di Padova, Cinema e paesaggio, ovvero come il paesaggio viene rappresentato e qual è la sua funzione sia narrativa che produttiva. Alle 21.00 la tanto attesa finale con le proiezioni e le premiazioni delle categoria Internazionale, Food and Water, VisionArt. Nel corso della serata saranno anche proiettati i due film di Filippo Gobbato e Francesco Bolognesi, prodotti nell'ambito della terza edizione del progetto "Visioni in Movimento - Il racconto contemporaneo della Via Francigena", scuola di cinema itinerante. Domenica 18, a partire dalle ore 15.00, proiezione no stop de "Il meglio dei nostri 25 anni" e dei film vincitori del Festival. Alle 21.00, la rassegna termina con Wonderful Losers di Arunas Matelis (nella foto in alto), il documentario realizzato sui ciclisti che si qualificano solitamente alla fine delle gare e che si rivelano dei sognatori, degli eroi, "splendidi perdenti", che cadono, si rialzano e continuano a correre.

Visionaria International Film Festival è una produzione dell’Associazione Culturale Visionaria realizzata con il contributo di Comune di San Gimignano, Regione Toscana, Via Francigena Toscana, FAI - Torre e Casa Campatelli, Culture Attive e in collaborazione con Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Comune di Monteriggioni, Kiné, Il Feudo, Siena Art Institute e Mattador.

Per informazioni

sito www.visionaria.eu
email: vision@visionaria.eu
facebook: VisionariaFest 
twitter: @VisionariaFest 
vimeo: visionaria

 

Pubblicato il 5 novembre 2018

  • Condividi questo articolo:
  • c
  • d
  • j

Lascia un commento

Ho preso visione dell’informativa privacy
  * Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
  Acconsento

Torna su