Marcia Perugia-Assisi, Empoli presente con l'assessore Marconcini e il Gonfalone civico

Sessant’anni di pace in marcia. ‘I care’ è il suo nuovo nome

 EMPOLI
  • Condividi questo articolo:
  • j

1961-2021, la marcia Perugia-Assisi ieri, domenica 10 ottobre, ha compiuto sessant’anni dalla prima edizione organizzata da Aldo Capitini nel 1961 ed ha scelto come slogan: ‘I care’, la cura è il nuovo nome della pace.

È il momento di sviluppare la cultura del ‘prendersi cura’ dei giovani, del pianeta, degli altri, del bene comune, dei beni comuni, dei diritti umani. È l’ora del prendersi cura della democrazia.

In marcia c’era anche la città di Empoli, rappresentata dall’assessore Massimo Marconcini, accompagnato dal gonfaloniere a sorreggere il Gonfalone civico.

Ventiquattro chilometri di colori, 30mila persone che hanno camminato in nome di una politica e di una economia della cura rivolte a tutte e a tutti, soprattutto ai più vulnerabili, in nome di una pandemia non ancora sconfitta.

Il commento della giornata nelle parole di Massimo Marconcini: «Dopo anni che non partecipavo, sono tornato alla marcia Perugia-Assisi, quest'anno caratterizzata da un tema: la cura. Bella atmosfera con la nota finale della presenza di Cecilia Strada, figlia di Gino, nostro concittadino, che della cura e dei sofferenti ne ha fatto la sua vita».

Potrebbe interessarti anche: L'Inferno di Topolino: a Monteriggioni la cultura non si ferma mai

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 11 ottobre 2021

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su