Marijuana: i Carabinieri scoprono due coltivazioni sulla montagna senese

La famosa pianta produce le infiorescenze proprio in questo periodo

 PROVINCIA DI SIENA
  • Condividi questo articolo:
  • j

I militari della Tenenza di Abbadia San Salvatore, durante il mese di ottobre, come negli scorsi anni,  hanno provveduto a intensificare i controlli della zona boschiva al fine di individuare eventuali piantagioni di “marijuana”. La famosa pianta, infatti, produce le infiorescenze in questo periodo. Pertanto, i carabinieri muovendosi lungo tutto il versante dell’Amiata, alla ricerca di punti ove potessero essere presenti delle colture di questo tipo, al termine di siffatti estenuanti servizi,  riuscivano a scoprirne due  poste in altrettante differenti località.

Nella prima venivano trovate quattro piante in inflorescenza, mentre, nella seconda altre sette di altezza superiore al metro. La dimensione delle piante e la maturità delle stesse fanno presupporre fossero pronte  alla raccolta. Nascoste nella fitta vegetazione della  Montagna senese ed occultate in località impervie non è stato certamente facile arrivare alla loro individuazione.  

Provvidenziale, quindi, l’intervento dei carabinieri che hanno provveduto a sequestrate le stesse ed alla loro successiva analisi e distruzione prima che venissero raccolte, essiccate e introdotte nel mercato abusivo degli stupefacenti.  Naturalmente, incessanti continuano le attività d’indagine volte all’individuazione degli autori del reato. 

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, 5 positivi a Poggibonsi, 28 in Provincia di Siena

Torna alla home page di Valdelsa.net per leggere altre notizie

Pubblicato il 20 ottobre 2020

  • Condividi questo articolo:
  • j

Potrebbe interessarti

Torna su